Sostenibilità, Innovazione
&
Social Innovation

Per iniziativa di Stati Generali dell’Innovazione, il 19 febbraio 2020 (Camera dei Deputati – Sala della Regina) la società civile si è incontrata per predisporre un Manifesto (linee programmatiche di base) per le Regioni e i Comuni in cui si terranno elezioni amministrative 2020.

La giornata del 19 febbraio ha dato il via a un percorso, proseguito non senza difficoltà, provocate dalla pandemia Cov-19, cogliendo tuttavia anche utili insegnamenti indotti da questa tragica esperienza per la collettività e le persone.

Con l’approssimarsi della data di convocazione dei cittadini elettori per questa importante consultazione, autunno 2020, il manifesto viene proposto ai candidati che si presentano per il nuovo ciclo amministrativo degli Enti Territoriali e Locali. Se eletti, essi si impegnano a realizzare interventi sui temi indicati dal Manifesto, misurandone l’impatto e dando evidenza alla cittadinanza delle azioni avviate e dei risultati raggiunti.

Il Manifesto è impostato su 2SÌ: Sostenibilità – Innovazione e Social Innovation ed è stato declinato in otto temi:

  1. Semplificazione e Trasparenza nella PA: Openness, Trasparenza, Semplificazione, Lavoro Agile, Bilancio sociale di genere e partecipativo, formazione
  2. Welfare integrato: per agevolazioni alle famiglie, agli anziani e ai bisognosi, tematiche di genere (formazione alle STEM)
  3. Crescita culturale, scuola e formazione: inclusione e alfabetizzazione digitale
  4. Infrastrutture, uso del territorio, ambiente e mobilità sostenibile: lotta al cambiamento climatico, salvaguardia della biodiversità, riforestazione urbana, gestione sostenibile dei rifiuti ed economia circolare
  5. Energia e rinnovabili: riduzione delle emissioni di CO2, impianti da fonti rinnovabili, promuovere investimenti in infrastrutture energetiche innovative
  6. Digital Twin per città/comunità smart: città e territori smart insieme; tecnologie e dati geospaziali;
  7. Etica open source (riuso e software libero): open standard, Scuola “Libera”
  8. Private Public Partnership (PPP): formazione, infrastrutture, crescita sostenibile e resiliente, co-governance, digital divide, territori più sicuri, resilienti, sostenibili, inclusivi
Scarica il Manifesto 2SÌ

La particolarità e specificità del Manifesto è nel processo attraverso il quale i temi sono stati individuati e declinati nei singoli punti:

  • il primo passo è stato quello di individuare le esigenze a livello nazionale, territoriale e locale e rappresentarle in ordine di rilevanza e priorità per la società civile;
  • il secondo è stato quello di verificare come tali esigenze possano contribuire al raggiungimento dei 17 Goal dell’Agenda 2030 che il nostro Paese ha sottoscritto nel 2015; nel Manifesto infatti, a fianco di ogni punto è stato indicato il numero del Goal e del Target specifico a cui si contribuisce attraverso le azioni indicate (quale dei 17 obiettivi/Goal e quale dei 169 sotto-obiettivi/Target).

Coloro che aderiranno al Manifesto apportando idee e/o miglioramenti ai punti del presente Manifesto – così come coloro che si sono impegnati a definire le tematiche, si adopereranno per diffonderlo e – laddove necessario – supportare nell’attuazione i futuri amministratori che avranno aderito tramite comunicazione utilizzando questo modulo:

A questo riguardo, con il materiale raccolto in questi mesi, gli estensori del Manifesto 2SÌ hanno elaborato un ebook, un’utile guida per l’adesione ai temi del manifesto e per elaborare proposte concrete nel corso del prossimo ciclo amministrativo.