Torna “La rete e il fattore C”

0
279
La Rete e il fattore C
La Rete e il fattore C

È da oggi disponibile il secondo volume de “La rete e il fattore C: Cultura, Complessità e Collaborazione” a cura dei nostri soci Emma Pietrafesa, Flavia Marzano e Tiziana Medici. Potete ottenerlo pagandolo con un semplice tweet.

Lo presentiamo attraverso le parole di Stefano Epifani, estratte dalla sua prefazione:

“Sono i tre elementi che definiscono quello che per gli autori di questo testo è il “Fattore C” della Rete. Sì, la Rete: quella con la maiuscola. Quella fatta di persone. Di esseri umani che – grazie alla rete con la minuscola, quella fatta di infrastrutture – entrano in contatto tra loro, si relazionano, comunicano, costruiscono, crescono, lavorano, amano, talvolta soffrono. Insomma, vivono. Di questo, in sostanza, parla questo libro: di come quella rete fatta di cavi, dispositivi, ferro e bit abbia contribuito e stia contribuendo a cambiare in maniera determinante ed inarrestabile quella Rete che altro non è se non la nostra società. Una società connessa, anzi iperconnessa, in cui strumenti gli tecnologici stanno determinando un cambiamento sostanziale non solo del modo in cui le persone comunicano, ma di quello in cui esse si relazionano e percepiscono la realtà. Sta cambiando, in ultima analisi, il modo in cui le persone pensano. Una descrizione che gli autori fanno partendo dalla consapevolezza che la rivoluzione tecnologica e sociale in atto porta con sé tutti gli elementi per costruire un futuro positivo, ma che senza i tre elementi del Fattore C il rischio di perdersi il meglio che la Rete potrebbe portarci è alto. Leggere questo testo ovviamente non fornirà la ricetta per costruire il futuro, ma – grazie ai curatori che hanno messo insieme alcune tra le intelligenze critiche più vive del nostro Paese – senz’altro fornisce un’ottima indicazione degli ingredienti da prendere in considerazione per farlo”

Questo l’indice del volume:

La rete e il Fattore C (Volume II)
Cultura, Complessità, Collaborazione
a cura di Emma Pietrafesa, Flavia Marzano, Tiziana Medici
Prefazione di Stefano Epifani

Capitolo I: Cultura
Presentazione capitolo a cura di Flavia Marzano
Dunia Pepe, La Rete come fattore di inclusione sociale: parole, significati e realtà
Adriano Parracciani, Il femminile della Rete
Mario Pireddu, Reti e docenti: spazi per l’apprendimento sociale
Matteo Piselli, Nativi analogici nativi digitali
Eloisa De Felice, Crossmedialità: fruire, pensare, produrre al tempo dei nativi digitali
Eleonora Panto’, I video giochi come risorse educative
Nello Iacono, I l Manager Innovatore: il ruolo trainante del settore pubblico e le competenze necessarie

Capitolo II: Complessità
Presentazione capitolo a cura di Emma Pietrafesa
Piero Dominici, L’anello debole e le reti ‘fuori’ della Rete:ripensare la cittadinanza nella Società interconnessa
Francesco Micozzi, Le nuove tecnologie: dai reati tradizionali al cybercrime
Barbiehacker, Si legge sicurezza delle informazioni ma si pronuncia “guerra della quinta dimensione”
Marco Scialdone, Il diritto dei robot: la regolamentazione giuridica dei comportamenti non umani
Morena Ragone, Come difendere la privacy nostra e dei nostri cari
Roberto Alma, User Generated Content: chi risponde dei contenuti in rete
Antonio Pizzuti, Emma Pietrafesa, ICT e distorsioni d’uso: un’indagine pilota sul cyberbullying

Capitolo III: Collaborazione
Presentazione capitolo a cura di Tiziana Medici
Tiziana Medici Eparticipation: le regole della partecipazione
Antonio Faccioli, Sonia Montegiove, Community softwarelibero
Adiutrice Barretta, Inform@bili – Abili con Internet
Marco Baiotto, Le sfide della e-democracy: il progetto Airesis
Fabio Gaglini, Nicoletta Staccioli, Il lavoro è un gioco serio! Una app per avvicinare i giovani al mercato del lavoro: il racconto della sperimentazione di SkillyApp
Rossana Scaricabarozzi, I dati di genere: il progetto Donne che contano per la trasparenza dei fondi antiviolenza
Angela Creta, Viaggiare: con la rete si fa meglio