Crowddreaming: si va in Europa

948

SGI, All Digital, CTK Rijeka, Hellenistic Open University e LIKTA – Latvian Information and Communication Technology Association si sono riuniti a Roma il 31 gennaio e il 1° febbraio per il kick-off meeting del progetto Erasmus+ KA2 “Crowddreaming: youth co-create digital culture”. Scopo del progetto biennale è l’allargamento a livello europeo della buona pratica “Crowddreaming: i giovani co-creano cultura digitale”, che giunge quest’anno alla sua quarta edizione, nel contesto della ormai consolidata collaborazione di SGI con la Digital Cultural Heritage Arts & Humanities School e la sua Settimana delle Culture Digitali.

“Crowddreaming: i giovani co-creano cultura digitale” è un format sperimentale, nato dalla volontà di immaginare come potesse superare il modello competitivo del concorso la scuola che cerca di andare oltre la logica della didattica frontale. Ispirato al modello coopetitivo dei Distretti del Made in Italy e facendo leva sulle possibilità offerte da un uso ragionevole e sostenibile della realtà aumentata, il progetto Crowddreaming ha generato nella sua breve storia risultati sufficienti per farlo valutare meritevole di un immediato allargamento a livello europeo. Nel corso del biennio 2019/20 80 scuole europee collaboreranno sotto la guida dei partner di progetto per espandere l’esperienza di “Piazza Europa”, il prodotto principale delle precedenti edizioni italiane. Obiettivo la creazione di un vero e proprio monumento digitale alla natura transculturale dell’Europa, grazie al quale giovani e meno giovani saranno in grado di mettere in scena una semplice ma significativa cerimonia di mutuo ringraziamento.

Il Presidente Ananasso ringrazia offre il benvenuto di SGI a Roma
Il Presidente Ananasso ringrazia offre il benvenuto di SGI a Roma

Il kick-off meeting, durante il quale il Presidente Fulvio Ananasso ha portato i saluti dell’associazione a tutti i partner, è servito per allinearsi su tempi e obiettivi come di consueto, ma anche per socializzare alcuni aspetti del “metodo” Crowddreaming, come l’utilizzo dei coaching circle e la creazione di esperienze in realtà aumentata.

Impossibile resistere alla tentazione di scattarsi un selfie con un fantasma digitale...
Impossibile resistere alla tentazione di scattarsi un selfie con un fantasma digitale…

Prossima tappa a Rijeka per validare i risultati delle attività di ricerca, che costituiscono il cuore dei primi mesi del progetto.