We shape our buildings; thereafter they shape us“: siamo noi che diamo la forma ai nostri edifici, ma sono gli edifici che poi modellano la nostra vita e la nostra cultura. L’uomo da forma alle città, che a loro volta forgiano l’uomo.

Questa citazione non è roba mia, è di Winston Churcill e l’ho presa da un bell’articolo di Luca De Biase sulle smart city. Il 5 aprile a Venezia presso il Parco Scientifico e Tecnologico Vega Luca De Biase ha ribadito questi concetti in una lezione magistrale, organizzata da Luigi di Prinzio dello IUAV, sul tema: Smart City. Innovazione, tecnologia e dimensione sociale.

Interessante l’introduzione del presidente del Vega, Michele Vianello (leggi articolo) con il quale De Biase ha aperto un confronto.

Ma cosè una Smart City quindi? se ne parla molto, forse troppo, in questo momento. Ci sono diverse iniziative che finaziano la ricerca e sviluppo come i bandi PON orientati sulle tematiche socio ambientali quali mobilità, sicurezza, educazione, risparmio energetico o ambientale anche se con qualche dubbio come evidenizato da Pietro Blu Giandonato (leggi articolo) .

continua a leggere su Planetek Blog

Informazioni sull'autore

Lascia un commento