Dopo il webinar “Da Atbash ad Enigma: breve storia della crittografia”, appuntamento giovedì 18 marzo, dalle 18.00 alle 19.30, con il webinar “Da Shannon alla blockchain: la crittografia di oggi”, il secondo seminario sulla crittografia a cura di Sandro Fontana, socio di #SGI ed esperto di sicurezza (reti e dati), crittografia, firma digitale e blockchain. L’evento rientra nel ciclo di seminari SGI “I Giovedì di Divina” (Divulgazione dell’Innovazione).

Dopo la Seconda Guerra Mondiale, con l’arrivo della Guerra Fredda, la crittografia – ora basata sulla matematica – è entrata nell’era digitale e diventa un’arma strategica nelle mani dei Governi, che vogliono mantenerla a loro esclusivo uso. Nel 1949 arriva il digitale (Claude Shannon,“The Communication Theory of Secrecy System”).
La necessità di comunicazione impone l’interoperabilità e la standardizzazione: gli algoritmi di crittografia devono diventare pubblici.
Le necessità del mercato prima e l’arrivo di Internet poi cambiano nuovamente lo scenario. Tra gli anni ’70 e ’90 la crittografia, arricchita da altre capacità, arriva a disposizione di tutti, insieme ad Internet ed al personal computer – W. Diffie e M. E. Hellman “New Directions in Cryptography” (1975).
I computer sono sempre più potenti e gli algoritmi di crittografia più forti – nel 1991 arriva Pretty Good Privacy (PGP). L’arrivo della fisica quantistica in questo teatro promette possibilità incredibili, ma mette in discussione molte certezze. Nel frattempo, nei primi anni 2000 arriva una delle applicazioni più importanti della crittografia: la Blockchain.

Registrazioni al link. Gli iscritti riceveranno a seguire una email con le info necessarie per accedere all’incontro su piattaforma Zoom.

Clicca qui per vedere il video del primo webinar, svoltosi il 25 febbraio scorso.


Articolo precedenteCoding Girls, le giovani italiane accettano la sfida della scienza e tecnologia
Articolo successivoA scuola si insegnano le materie STEM con il progetto ESERO dell’Agenzia Spaziale Europea