Stati Generali dell’Innovazione partecipa ad Open Opportunity, il 19 e il 20 aprile 2012 all’ Isola Polvese, con il dibattito “Creatività e Conoscenza Condivisa”: come sfruttare l’innovazione per valorizzare le energie, le idee, il merito, i talenti, riconoscendo ai lavoratori dellla conoscenza e alle nuove generazioni un ruolo fondamentale per la ripresa del sistema Italia.

Open opportunity è un meeting su come il modello di successo delle Community si può applicare all’ecosistema delle PMI e della PA. Esempi concreti e progetti per l’innovazione e lo sviluppoeconomico-produttivo del territorio reale e virtuale.

Parole chiavi come ecosistemi digitali, società della conoscenza, interoperabilità, riuso, cooperazione applicativa, modelli aperti, open source, sono diventate di uso e conoscenza comune in questo periodo storico. Il modello di collaborazione e condivisione della conoscenza ha visto il successo della “Community” nell’era del WEB 2.0 e dei Social Network. Nello stesso tempo, lo stesso modello fatica a replicare le sue pratiche e svilupparsi nel tessuto economico – produttivo delle Imprese e nella Pubblica Amministrazione. Da un lato, i giovani faticano a trovare uno spazio, le PMI soffrono la globalizzazione e si trincerano nel localismo, dall’altro la PA resiste al cambiamento, che invece è ormai obbligato dai più recenti provvedimenti in sede nazionale ed europea.

In un quadro di scarsità di risorse ed investimenti, ci domandiamo: come possiamo intervenire? Come ha avuto successo chi ci ha preceduto? C’è un modello che i giovani imprenditori possono replicare? Il modello delle Community Open Source è perseguibile?
La creatività e la conoscenza condivisa possono diventare un’opportunità?

La visione e la possibile soluzione

Creare un ecosistema di aziende ed enti che interagiscono nel territorio, generano nuovi contatti, creano sinapsi, superano il limite del territorio geografico e creano un nuovo territorio ideale, virtuale e reale. Il modello diventa cardine dell’innovazione e dello sviluppo, il cui risultato è maggiore della somma delle singole parti.

Il meeting Open Opportunity 2012 ha l’obiettivo di discutere e mettere in condivisione le migliori pratiche che il modello “Community” può portare come opportunità per le PMI e la PA. Attraverso il racconto di imprenditori, che dal territorio hanno costruito iniziative di successo e il racconto di giovani, artigiani, artisti che stanno proponendosi sul mercato, cercheremo di creare un ecosistema che a partire da un’isola, possa propagare la propria forza per sostenere la crescita futura.

A chi si rivolge

Direttori e Responsabili dei sistemi informativi di aziende ICT, aziende PMI, PA. Sindaci e Assessori del comprensorio.
Studenti e neolaureati delle facoltà di Scienze Politiche, Scienze della Comunicazione, Ingegneria, Informatica. Neo-professionisti e professionisti del settore ICT.

Per consultare il programma completo clicca qui.


Articolo precedenteAdesione degli Stati Generali dell’Innovazione a VogliamoTrasparenza.it
Articolo successivoMetti in agenda il futuro del Paese, il primo e-book di Stati Generali