“Il rinascimento dei territori collinari dell’Astigiano e del Monferrato con lo smart-working: sfide ed opportunità” è il titolo della tavola rotonda organizzata nell’ambito del “Festival nazionale dello sviluppo sostenibile. I territori come motore dello sviluppo sostenibile” promosso dall’ASviS-Alleanza Italiana per lo Sviluppo sostenibile.
L’incontro, che si terrà giovedì 8 ottobre (17.30-19.30) presso il Polo Universitario di Asti “Rita Levi-Montalcini”, è organizzato dal Centro Studi per lo Sviluppo della Collina dell’Università di Torino e dal Master in Sviluppo Locale dell’Università del Piemonte Orientale in collaborazione con il Club per l’UNESCO di Asti.
Al centro dell’incontro gli obiettivi dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite, lo sviluppo sostenibile, i cambiamenti sociali del Covid-19, lo smart working, nuove tecnologie, paesaggio agrario astigiano, tutela del territorio.
Stati Generali dell’Innovazione parteciperà con il vicepresidente Sergio Farruggia che interverrà sul tema “Tecnologie emergenti: il Gemello Digitale urbano. Insegnamenti utili dal COVID-19”.
L’incontro, moderato da Mario Tanino del Club per l’UNESCO di Asti, prevede inoltre gli interventi di Marco Devecchi, agronomo dell’Università di Torino; Enrico Ercole, sociologo dell’Università del Piemonte Orientale; Giovanni Currado, architetto esperto di mobilità e logistica; un rappresentante di Fridays for Future.
Sarà possibile partecipare online collegandosi su: meet.google.com/roy-epzq-uwy

Programma completo.