In attesa che il decreto Digitalia espliciti gli indirizzi del governo per lo sviluppo nel nostro Paese delle Smart City/Community, le amministrazioni stanno iniziando a muoversi, anche sulla spinta dell’Unione Europea e con il supporto dell’Anci, che ha avviato il suo “Osservatorio Smart City”. Dopo Genova, Torino, Bari, Venezia stanno avviando iniziative per rendere “Smart” le città anche Napoli, Reggio Emilia, Milano, Bologna, Piacenza e così via le altre.

continua a leggere su Corriere delle Comunicazioni


Articolo precedenteFuturo delle città, qualità della vita, partecipazione dei cittadini
Articolo successivoInternet Festival. La Rivoluzione digitale ha una lunga storia.