Stati Generali dell’Innovazione partecipa giovedì 21 gennaio, alle ore 9, alla conferenza “AIUCD 2021 – DH per la società: e-guaglianza, partecipazione, diritti e valori nell’era digitale”, 10° convegno annuale di AIUCD (Associazione per l’Informatica Umanistica e la Cultura Digitale) che vuole essere un “momento di approfondimento e riflessione sulle Digital Humanities come luogo privilegiato di incontro tra diversi bisogni della società contemporanea nella ricerca, nella politica, nell’economia e nel quotidiano”.

L’evento curato da SGI è dedicato al tema “L’Urban Digital Twin per cittadini consapevoli” e prevede la partecipazione di: Fulvio Ananasso, Andrea Cruciani, Bernardo De Bernardinis, Sergio Farruggia, Sandro Fontana, Flavia Marzano, Sandra Troia.

Questo l’abstract del panel curato da SGI: “Il concetto Digital Twin applicato al contesto delle città/comunità intelligenti è ancora poco dibattuto in Italia. L’inserimento del Digital Twin incrementa la complessità di una città/territorio, anziché rappresentare uno strumento reso disponibile dal progresso tecnico-scientifico di cui sia indispensabile dotarsi per semplificare lo sviluppo della città. Occorrerà quindi porre attenzione anche alle forme di comunicazione adottate per introdurre il Digital Twin nel contesto delle comunità urbane. Il Digital Twin quale “ponte” tra mondo fisico e mondo virtuale impone l’approfondimento del bisogno di competenze umanistiche indotto dalla Trasformazione Digitale. Un contesto, questo, in cui si auspicano confronti e collaborazioni con gli esperti delle Digital Humanities: per esplorare le condizioni e le modalità con cui queste potranno favorire la partecipazione ai processi decisionali, facilitando la comunicazione tra le Amministrazioni e i cittadini”.

AIUCD, in programma dal 19 al 22 gennaio 2021 in forma digitale, è organizzato dal Laboratorio di Cultura Digitale dell’Università di Pisa e dal CNR con l’Istituto di Linguistica Computazionale “A.Zampolli” (ILC), l’Istituto di Scienza e Tecnologie dell’Informazione “A.Faedo” (ISTI) e da CLARIN-IT.