Presentato ad Atene il nuovo progetto “DevOps for Smart Cities”

761

Nei giorni 11 e 12 febbraio 2019, i rappresentanti di 13 organizzazioni appartenenti a cinque Paesi europei si sono riuniti ad Atene per il kick-off meeting di un nuovo progetto: “DevOps for Smart Cities“.

Si tratta di un progetto Erasmus+ KA2 Sector Skills Alliances di durata triennale, e di uno dei più grandi consorzi di progetto a cui abbiamo mai partecipato.

Obiettivi principali del meeting, ospitato dalla Hellenic Open University, erano far conoscere i partner tra loro, le rispettive organizzazioni e la rispettiva esperienza nella progettazione in generale e sulla tematica delle Smart Cities in particolare, oltre a pianificare il lavoro per i prossimi tre anni.

Qual è l’argomento del progetto?

Le due principali tematiche del progetto sono ben evidenti già nel titolo: DevOps e Smart Cities.

Cosa significa DevOps?

La parola DevOps è un composto di development (sviluppo) e operations (operazioni), e nello produzione di software è una metodologia che combina la fase dello sviluppo (Dev) e la fase operativa, per abbreviare il ciclo di sviluppo di un software.

Si tratta di un approccio agile e iterativo, in cui specialisti dello sviluppo e delle operazioni collaborano a stretto contatto fin dall’inizio per sviluppare, formulare, testare e migliorare il prodotto.

Che cos’è una Smart City?

Ci sono molte definizioni di cosa sia una Smart City, ma noi proponiamo la seguente:

“Una smart city utilizza la tecnologia digitale per connettere, proteggere e migliorare le vite dei suoi cittadini.”

Specialisti dello sviluppo e delle operazioni dietro alla costruzione delle Smart Cities sono:

  • Staff tecnico
  • Manager
  • Staff di support

In cosa consisterà il progetto?

Il progetto Smart-DevOps si rivolge alla scarsità di competenze digitali e trasferibili nel settore “Smart cities” delle autorità pubbliche locali.

Il progetto si rivolge a coloro che lavorano sulle strategie e gli strumenti della Smart City, come ad esempio staff ICT e tecnico dei Comuni, applicando l’approccio DevOps al loro lavoro.

Questo progetto proporrà una metodologia per mettere in atto l’approccio DevOps nelle Smart Cities.  Porterà anche allo sviluppo di profili lavorativi per i professionisti di Smart Cities DevOps.

Il progetto si occuperà di:

  • Mappare i bisogni formativi dei professionisti dello Sviluppo e delle Operazioni delle smart cities che lavorano nei dipartimenti ICT comunali (project manager delle ICT, programmatori, tecnici, web-designer, amministratori di sistema, progettisti, ecc.).
  • Creare curricula IFT che combinino competenze digitali e trasferibili, incluso un MOOC, risorse educative libere (OERs), una piattaforma di e-learning, formazione face-to-face e tirocini.
  • Pilotare i curricula sviluppati e valutare l’esperienza.
  • Disseminare e valorizzare i risultati del progetto al di fuori del partenariato. ALL DIGITAL si occuperà di dirigere le operazioni di disseminazione.

 Alcuni elementi chiave:

  1. Il progetto rafforzerà la collaborazione tra operatori IFP (IStruzione e Formazione Professionale), Comuni e fornitori IT delle smart cities.
  2. L’eCF (European e-Competence Framework) verrà utilizzato per descrivere i profili.
  3. Verrà realizzato un esercizio di mappatura a ESCO-ISCO08 (Classificazioni Standard Europee e Internazionali delle Occupazioni).
  4. EQAVET (la Garanzia Europea sulla Qualità nell’Educazione e nella Formazione Professionale) verrà utilizzato per assicurare la qualità della prestazione di formazione.
  5. Il progetto si collegherà agli EQF / NQF (Quadri europei e nazionali per le Qualifiche) e a ECVET (Sistema europeo di riconoscimento per l’educazione e la formazione professionale) per facilitare la mobilità e il riconoscimento.

Chi sono i partner?

Il progetto si qualifica come una Sector Skills Alliance in cui università, operatori IFP, aziende ed enti nazionali di standardizzazione collaborano alla definizione e allo sviluppo delle capacità necessarie in un settore emergente e molto dinamico: le Smart Cities.