L’Associazione Centro Studi Città di Foligno in partnership con il progetto Open-AE avvia un corso online e gratuito per sviluppare le competenze digitali di formatori e facilitatori: l’obiettivo è fornire formazione di alta qualità per studenti adulti, contribuendo alla promozione delle tecnologie open source nell’istruzione non formale. Si tratta di un progetto Erasmus+ sviluppato grazie al supporto dell’Unione Europea.

“Una nuova opportunità educativa rivolta a formatori che lavorano nel settore dell’apprendimento degli adulti – spiegano i promotori – ma più in generale a chi vuole approfondire le proprie conoscenze sulla tematica degli strumenti e delle tecnologie open source. Molti sono i vantaggi dell’avvicinarsi alla cultura open source e adottarla nelle proprie organizzazioni. I partecipanti avranno l’opportunità di apprendere metodologie e risorse innovative trasversali che potranno essere estremamente utili in diversi contesti”.

Il corso si svolgerà quindi completamente online con il supporto di vari strumenti di comunicazione e apprendimento tra cui una piattaforma Moodle dedicata al corso. La durata complessiva è più di 60 ore, di cui circa 30 saranno erogate tramite webinar da diversi formatori ed esperti, ciascuno dei quali tratterà una tematica specifica. Il programma, che durerà due mesi, sarà molto articolato e partirà dal 14 aprile 2020. Sfruttando l’opportunità data dal progetto Open-AE, è stata ampliata l’offerta formativa con alcune lezioni extra rispetto a quelle previste inizialmente, per permettere agli iscritti di acquisire pratiche innovative e le ultime tecnologie disponibili.

Frequentare il corso può essere un modo per rendere questo periodo di quarantena fecondo in termini di opportunità di formazione e crescita, un tempo che decidiamo di impiegare per scommettere sulla nostra preparazione e sul futuro.

Di seguito il programma formativo, qui il link al questionario da compilare per completare l’iscrizione entro il prossimo venerdì 10 aprile 2020.

1 – Introduzione Open-Ae e DigCompEdu

– Introduzione agli strumenti di comunicazione e collaborazione (ZOOM, Moodle, Slidewiki, Open-AE toolkit)

2 – Quadro teorico, storico e politico sulle tecnologie e risorse FLOSS
3 – La nascita del copyleft e delle licenze libere Creative Commons
4 – Evoluzione e quadro della normativa di riferimento in materia di privacy

– I soggetti della privacy

– I diritti dei c.d. interessati in materia di privacy

5 – Le condizioni per la liceità dell’utilizzo e del trasferimento dei dati (requisiti del consenso, documenti necessari)

– Responsabilità e sanzioni

6 – Privacy, Internet e Innovazione (profilazione; certificazione del consenso on line; intelligenza artificiale)
7 – Introduzione a Scratch e alla programmazione con illustrazione pratica dello strumento
8 – Scratch: Esercizi con problemi pratici da risolvere mediante l’elaborazione di un algoritmo e successiva realizzazione
9 – Programmare con Scratch
10 – Strategie e tecniche dello storytelling digitale e introduzione alla metodologia del “Circolo delle storie”
11 – Simbolismo delle immagini, struttura narrativa di una storia, script e storyboard

– Diritti di utilizzo delle immagini e Creative Commons

– Registrare il voice over con Audacity

12 – DigitalStorytelling: Selezione del materiale audiovisivo e montaggio con il software open source “Da Vinci Resolve
13 – Comunicare e promuovere le proprie attività nei Social Media
14 – Introduzione a WordPress: come operare all’interno di un Content Management System
15 – Organizzazione dei contenuti e utilizzo dei plugin per la composizione di un sito Internet
13 – Introduzione al Progetto “Let’s have fun with the business start-up – Biz4Fun”

– Testing di alcuni scenari di apprendimento presenti nella Piattaforma online “Biz4Fun Virtual world e Social game”

14 – Come utilizzare GitHub per gestire un progetto scolastico di co-creazione di contenuti e pubblicarlo sul web senza competenze  di programmazione.
15 – Come organizzare e gestire un CrHack Lab

– AR/VR/nuove tecnologie per l’educazione degli adulti

16 – Come utilizzare il digitale e le nuove tecnologie per valorizzare il patrimonio culturale e creare nuovi mestieri nel settore culturale