Segnaliamo l’articolo “Apple-Google e “contact tracing”: e la sovranità (digitale) Europea?” di  Fulvio Ananasso, Presidente di SGI e Consigliere CDTI, e Sandro Fontana, CEO & Digital Architect GT50, SGI e CDTI, pubblicato su key4biz.it.

«Dopo un primo inquadramento su come identificare soluzioni tecnologiche di contrasto al Covid-19 – spiegano gli autori – contribuiamo al dibattito sugli interrogativi generati da una app di “contact tracing”, riguardo sia alla sua (auspicabile) efficacia che al ruolo dei giganti hi-tech, in grado di imporre le proprie soluzioni alle Istituzioni Europee. A differenza dei passati fasti nelle reti e servizi di telecomunicazioni, tecnologie informatiche, come Europa siamo da decenni dipendenti tecnologicamente dall’estero.

La crisi creata dal Covid-19 dovrebbe farci riflettere sulle nostre dipendenze e renderci attori consapevoli di un “nuovo Rinascimento” digitale, investendo in processi e piattaforme data driven strategici per la nostra auspicabile indipendenza tecnologica da USA e Cina. Potrebbe ad esempio essere arrivato il momento di sviluppare un sistema operativo UE (“EurOS”) per smartphone e una rete 5G completamente europea con i nostri Campioni UE?»