martedì, Novembre 29, 2022
HomeNotizieComunicati stampaIl ruolo dell’Informazione Geografica nel Programma Copernicus

Il ruolo dell’Informazione Geografica nel Programma Copernicus

Il ruolo dell’Informazione Geografica nel Programma Copernicus” è il titolo dell’incontro che si terrà a Firenze mercoledì 5 ottobre (ore 14.30-18) presso la Fortezza da Basso, nell’ambito del Festival dello sviluppo Sostenibile 2022, in programma nel capoluogo toscano dal 4 al 20 Ottobre.

L’evento (leggi il PROGRAMMA) è promosso da Stati Generali dell’Innovazione, AM/FM GIS Italia e AIT (Associazione Italiana di Telerilevamento) quali espressione dello User Forum Nazionale di Copernicus per la comunità del Terzo Settore, con la collaborazione della Copernicus Academy nazionale. Obiettivo dei promotori è consolidare il dialogo tra le rappresentanze del Forum degli Utenti Copernicus nazionale e la più ampia comunità degli operatori e dei portatori d’interesse della Geo-ICT italiana, e di favorire l’intensificarsi di collaborazioni con benefici per il progresso del Paese.

Dal 2014 al 2020 Copernicus, il Programma di Osservazione della Terra dell’Unione europea, è stato il destinatario di oltre cinque miliardi di euro da parte della finanza pubblica europea. Il nuovo Regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio che istituisce il Programma Spaziale dell’Unione ha stabilito per Copernicus un investimento di pari rilevanza nel periodo 2021 – 2027.

«Questo importante impegno finanziario dedicato al monitoraggio del Pianeta e del suo ambiente e finalizzato a migliorare la qualità della vita di tutti cittadini europei, impegna la Commissione e tutte le parti interessate dell’Unione ad avere un ruolo attivo nella valorizzazione dei risultati di Copernicusspiega Sergio Farruggia Vicepresidente di Stati Generali dell’Innovazione , creando un mercato di prodotti e servizi digitali che faccia fruttare tali investimenti. Grande importanza riveste l’identificazione e comprensione delle esigenze locali e regionali in tema di sostenibilità, in tutte le sue declinazioni, per fornire risposte a tali istanze, per le quali il monitoraggio dallo spazio riveste il ruolo di contributore e facilitatore per l’individuazione delle soluzioni operative adeguate».  

Nel corso della conferenza interverranno numerosi esperti, i lavori saranno introdotti dai rappresentanti dei tre enti promotori: Sergio Farruggia per Stati Generali dell’Innovazione; Monica Sebillo, Università di Salerno, Presidente ASITA, Presidente AM/FM GIS Italia; Livio Rossi, Presidente AIT.

RELATED ARTICLES

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Most Popular

Recent Comments