Grazie e Buone Feste!

832
I nuovi componenti del direttivo SGI

Care Socie e cari Soci,

l’anno che si avvia alla conclusione ha rappresentato un periodo di intenso dibattito e confronto sulle nuove linee di sviluppo di Stati Generali dell’Innovazione, culminato lo scorso 12 dicembre con la conclusione delle operazioni di voto dell’Assemblea Straordinaria che ha eletto i nuovi Consiglio Direttivo e Comitato di Coordinamento dell’Associazione, onde dare nuova linfa e stimolo ai numerosi progetti, attività ed iniziative di SGI.

Colgo l’occasione per esprimere, a nome del Consiglio Direttivo e del Comitato di Coordinamento, gratitudine e ringraziamenti a Ugo Bonelli e Marco Calvo, Presidente e Tesoriere uscenti, per il prezioso apporto nella gestione della fase di transizione, e a Flavia Marzano e Nello Iacono, precedenti Presidenti, senza i quali l’Associazione non sarebbe nata.

Altrettanto sentitamente, il Consiglio Direttivo e il Comitato di Coordinamento ringraziano tutti voi per la fiducia che ci avete accordato, testimoniata dalla massiccia partecipazione al voto e dall’alta percentuale di consensi – affatto usuali nelle Associazioni volontarie come Stati Generali dell’Innovazione.

Già la modalità di partecipazione online (sperimentata ed utilizzata con successo in altre Assemblee della nostra Associazione, con procedure di sicurezza in continuo miglioramento) rende Stati Generali dell’Innovazione piuttosto “innovativa” rispetto ad altre realtà che tuttora non ne sfruttano il potenziale, permettendo il co-workingin Rete e la partecipazione attiva e in continuo aumento dei Soci sparsi su tutto il territorio nazionale.

Nello specifico, l’Associazione è ben presente ed attiva in tutte le principali tematiche della Società della Trasformazione Digitale.

In particolare, nel presidio dei temi relativi all’Etica e Responsabilità Sociale nell’Innovazione, con specifico riguardo ai temi legati alla protezione dei dati personali e alle prospettive occupazionali nell’Economia di Internet – nuovi lavori e relative opportunità e problematiche.

Nel supporto ad attività di divulgazione della cultura del digitale e dell’innovazione nelle scuole, come la rete SIDERA (Scuola, Innovazione, Digitale, Esperienza / Educazione, Rete, Ascolto), il repository RED (Risorse Educative Digitali) del Patrimonio Culturale per la Digital Cultural Heritage (DiCultHer) Arts & Humanities School, supporto a progetti di Alternanza Scuola-Lavoro, supporto alla progettazione PON MIUR Patrimonio Culturale, Social Hackathon

Nel presidio di tavoli e iniziative rilevanti per l’innovazione dei processi e lo sviluppo responsabile, quali ad esempio l’Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile (ASviS), Open Government Partnership (OGP), Internet Governance Forum (IGF), Agenda Tevere, Forum Innovazione di Roma Capitale, User Forum Nazionale del Programma Copernicus,  gruppi di lavoro UNINFO per nuovi profili professionali nel settore della Geographic Information / geomatica (Geographic Information Manager, Geographic Knowledge Enabler), supporto ad attività di creazione delle relative competenze (Open Geo Data School)…

Sul versante della comunicazione, nei patrocinî e partecipazioni a Congressi ed EventiASITA, AM/FM GIS Italia, CNR, EthosIT, Internet Governance Forum Italia, Salone della Corporate Social Responsibility (CSR), Sapienza… associati alla pubblicazione di contributi e articoli su newsletter e riviste tecniche – AgendaDigitale.eu, Aracne, Corriere delle Comunicazioni, Diritto Mercato e Tecnologia, Forum PA, Springer, TechEconomy… A tale riguardo, recenti comunicazioni e approfondimenti sugli esiti dell’Assemblea e piani di attività di Stati Generali dell’Innovazione sono consultabili ai link Stati generali dell’Innovazione rinnova vertici e iniziative” (Diritto, Mercato, Tecnologia, 15 dicembre 2017) e “Stati Generali dell’Innovazione rinnova i Vertici e punta su Competenze, Etica e Sviluppo Responsabile” (key4biz, 22 dicembre 2017).

Con l’estendersi della presenza territoriale dei Soci SGI in quasi tutte le Regioni Italiane, la sede principale di Roma è stata affiancata da una secondaria (Piemonte), con l’intento di iniziare un processo aggregativo di altri nuclei di Soci in eventuali sedi aggiuntive nel Centro-Nord, Sud e Isole, anche (co)organizzando eventi itineranti. La dimensione sovranazionale dell’Economia Digitale spinge poi alla ricerca di “massa critica” e alleanze / accordi di collaborazione con realtà e stakeholder nazionali ed internazionali — uno dei principali obiettivi strategici del prossimo anno.

Relativamente al Programma di Lavoro 2018, un significativo numero di Soci si sono impegnati a collaborare ad oltre quindici linee di azione, i cui Responsabili costituiscono il Comitato di Coordinamento  che affiancherà e supporterà il Consiglio Direttivo (Ananasso-Farruggia-Russo-Valentini), per un totale di 12 Soci tra Consiglio Direttivo e Comitato di Coordinamento (organizzato per linee di sviluppo sui principali temi della Internet Society).

I relativi progetti mirano a presidiare le aree dell’e-competence framework (e-CF) nella Scuola, Università, P.A., Enti Locali… – V. ad es. curriculum di educazione civica e consapevolezza digitale MIUR -; Open Government / Open Data; Infrastrutture Digitali – reti e servizi ultrabroadband, 5G, registri e servizi geo-referenziati (“spatially enabled society”) -; iniziative di formazione, sviluppo e valorizzazione dei Beni Culturali; ecc. E in generale (filo conduttore di tutte o quasi le linee progettuali), Innovazione e Sviluppo Responsabile, con enfasi sui 17 sustainable development goals (SDG) dell’Agenda ONU 2030 per lo Sviluppo Sostenibile, sulle quali tematiche – cruciali per il futuro della nostra Società – permettetemi di aggiungere qualche altra considerazione.

Vi farà infatti piacere sapere che all’Assemblea ASviS del 13 dicembre u.s., il Portavoce-Segretario Enrico Giovannini (ex Ministro del Lavoro nel Governo Monti e Ordinario di Statistica Economica all’Università di Roma Tor Vergata) ha esplicitamente citato coram populo il ruolo proattivo di Stati Generali dell’Innovazione («uno dei nostri Aderenti più rilevanti ed impegnati in vari SDG»). In particolare, ci ha invitato a collaborare con ASviS nella stesura di una “Carta di Intenti per lo Sviluppo Sostenibile”, da sottoporre alle forse Politiche in vista delle Elezioni di primavera, sulla scorta dell’esperienza unica ed entusiasmante di Stati Generali dell’Innovazione nelle Elezioni Politiche e Regionali del 2013. Allora, una analoga iniziativa focalizzata sull’Innovazione (Carta di Intenti per l’Innovazione dell’Italia) raccolse oltre 100 adesioni di altrettanti candidati, che si impegnarono una volta eletti a fare in modo che le (10+1) priorità indicate nella Carta fossero tenute nella debita considerazione, e attraverso un organismo volontario di vigilanza e lobbying istituzionale (la “Consulta Permanente dell’Innovazione” di Stati Generali dell’Innovazione) contribuì alla costituzione nel 2014 dell’Intergruppo parlamentare per l’innovazione tecnologica.

Oltre a pianificare di mettere in cantiere noi stessi la replica dell’iniziativa del 2013 sulla Carta di Intenti per l’Innovazione, una tale esperienza e competenza potrà essere messa al servizio di ASviS onde utilizzare sinergie e convergenze, cercando di porre le premesse per la costituzione nella prossima legislatura di un “Intergruppo Parlamentale per lo Sviluppo Sostenibile”, con molteplici aree di sovrapposizione con gli obiettivi e iniziative dell’Intergruppo parlamentare per l’innovazione tecnologica, e più in generale con quelli di Stati Generali dell’Innovazione. Ciò ci consentirà di utilizzare i “servizi” e volàno di promozione di ASviS (con brand, risonanza mediatica, organizzazione e strumenti in notevole crescita) per il raggiungimento dei nostri obiettivi e fini istituzionali – ad iniziare dalla co-organizzazione di eventi (tipo quello “Meglio tardi che mai” del 4 febbraio 2013) per la promozione delle Carte di Intenti.

Relativamente ai progetti del Programma di Lavoro 2018, creeremo una sezione del sito SGI con le schede dei coordinatori e dei blog sulle linee di azione da essi proposte. Ciascun coordinatore gestirà il proprio blog in maniera da fornire lì le informazioni che intende comunicare ai Soci e dare un minimo di reporting periodico / project control su quanto si sta facendo su quella linea di azione rispetto a quanto pianificato. Una sorta di repository dove verranno comunicati periodicamente i passaggi / achievement più significativi ed eventuali scostamenti / azioni correttive rispetto a quanto preventivato.

Vorremmo anche inserire sul sito SGI brevi biografie con foto di tutte le Socie e i Soci (che lo desiderino), in modo da avere un agile strumento per conoscerci meglio, sapere chi sa / fa cosa, ecc. ed incrementare la coesione, interazione e collaborazione tra di noi, e con esse le occasioni di incontro – di persona e/o virtuali sulle varie piattaforme di messaging, videoconferencing, co-working, … su cui comunemente agiamo onde superare i confini territoriali -, incentivando la presenza dei Soci SGI ai vari eventi e manifestazioni sparsi sul territorio nazionale – e non solo – in rappresentanza di Stati Generali dell’Innovazione. Come si diceva sopra, avremmo in mente un processo aggregativo di nuclei di Soci in eventuali sedi territoriali aggiuntive oltre a Lazio e Piemonte, e di (co)organizzare eventi itineranti in collaborazione con enti e stakeholder nazionali ed internazionali.

In conclusione, care amiche e cari amici, nel ringraziarvi per gli sforzi profusi e congratularmi per i risultati raggiunti sinora, vi invito caldamente – per quanto potete, relativamente ai vostri impegni e attività – sia a collaborare sempre più attivamente ai progetti ed iniziative SGI indicati nel Programma di Lavoro 2018, sia a proporne di aggiuntivi, sia a farvi parte dirigente per coinvolgere e fare aderire a Stati Generali dell’Innovazione quanti più nuovi Soci possibile, che vogliano impegnarsi per organizzare “dal basso” e sul territorio politiche, processi ed iniziative di Innovazione, e contribuire ad elaborare, aggiornare e promuovere un programma per l’Innovazione del Paese — e in prospettiva (come detto) su scala internazionale.

Ancora grazie a tutte e a tutti, e in attesa di riprendere nel nuovo anno le nostre attività con rinnovati entusiasmo ed impegno, porgo a voi e ai vostri cari affettuosi e sentiti

Auguri di Ottime e Serene Feste!

Ad maiora!

Fulvio Ananasso
Presidente, Stati Generali dell’Innovazione