mercoledì, Dicembre 1, 2021
HomeNotizieRassegna stampaBanda larga, smart communities e anziani fragili

Banda larga, smart communities e anziani fragili

Come possiamo collegare la banda larga servizio universale, la cultura dell’innovazione, le smart communities alle persone anziane fragili, anche quelle che vivono con una qualche forma di demenza, compreso l’Alzheimer?

Fra i portatori di interesse dell’innovazione del paese pensiamo che siano inclusi gli anziani fragili e tutti coloro ad essi collegati a titolo personale, in quanto familiari e amici;  a titolo professionale, in quanto operatori e professionisti del settore socio-sanitario; o a titolo di vicinanza-contiguità, in quanto vicini di casa, commercianti, autisti dei mezzi pubblici, negozianti, vigili urbani, impiegati degli uffici postali, ecc.

Da diversi anni Studio Taf sta realizzando progetti, finanziati o co-finanziati dal programma apprendimento lungo tutto l’arco della vita, Lifelong Learning, che ci hanno permesso di conoscere bene, fra molte altre cose, anche il mondo che gravita attorno alle persone anziane, il mondo delle case di riposo, dell’assistenza a domicilio, in Italia e in svariati paesi, europei e non.

continua a leggere su: sito Studio Taf

RELATED ARTICLES

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Most Popular

Recent Comments