Realizzare una rete pubblica di infrastrutture per le telecomunicazioni. Intervista a Stefano Vinti, Assessore Regione Umbria

0
273

1. Il futuro digitale passa anche dalla normativa; come e’ nata l’iniziativa del Disegno di Legge sulle infrastrutture per le telecomunicazioni?

L’idea di realizzare una rete pubblica di infrastrutture per le telecomunicazioni nasce in tempi remoti, fin dal lontano 2002, da quando cioè la Regione Umbria, con notevole anticipo sul panorama nazionale, partecipò alla gara per l’assegnazione di una frequenza per reti radio a banda larga, bandita dall’allora Ministero delle Comunicazioni,  vincendola.

Dopo un percorso progettuale durato due anni, nel 2005 fu varato quello che rappresenta ancora lo schema della rete pubblica regionale composto da tre dorsali di trasporto per le lunghe distanze (una lungo la linea ferroviaria della Ferrovia Centrale, una ad est del territorio, lungo l’Appennino,  ed una ad ovest tra il lago Trasimeno, Orvieto e Terni) e cinque dorsali di distribuzione cittadine (nei centri abitati di Perugia, Terni, Foligno, Città di Castello ed Orvieto).

continua a leggere su Pionero.it