Archivio della categoria: Rassegna stampa

Anche Stati Generali e rete WISTER alla manifestazione Luci sul Lavoro

Schermata 2014-07-06 a 21.36.43

Tutto pronto a Montepulciano per la terza edizione di “Luci sul lavoro”, la manifestazione di tre giorni dedicata all’approfondimento e all’analisi del mondo del lavoro, organizzata da Italia Lavoro, dal Comune di Montepulciano e da Eidos (Istituto Europeo di Documentazione e Studi Sociali), che si terrà dal 10 al 12 luglio.

Politiche del lavoro, giovani e fondi strutturali europei; politiche industriali e politiche del lavoro; lavoro, ambiente e territorio; l’innovazione entra nell’impresa: cambiano i processi e si sviluppano nuovi mestieri, sono questi alcuni dei temi che verranno discussi attraverso dibattiti, workshop e tavole rotonde, da esponenti della società civile e rappresentanti delle istituzioni e delle parti sociali.

Nata come Festival creativo di corti cinematografici dedicati ai temi del lavoro, la manifestazione si è poi sviluppata come forum di discussione, conservando tuttavia l’elemento caratterizzante di uno spazio dedicato al lavoro come espressione d’arte, attraverso un concorso creativo dedicato a video, fotografia e contenuti digitali innovativi.

Quest’anno anche Stati Generali dell’Innovazione e la rete WISTER saranno presenti a “Luci sul lavoro” con un doppio contributo: saremo infatti presenti come componenti della giuria per i contenuti digitali innovativi e in qualità di speaker nel panel dedicato a Innovazione e Impresa che si terrà l’11 luglio alle ore 16.00.

Questi i partecipanti al panel di venerdì 11 su L’Innovazione entra nell’impresa: cambiano i processi e si sviluppano nuovi mestieri: Luigi Dallai (Camera dei Deputati); Giuseppe Tripaldi (Assett Camera Roma); Riccardo Giovani (Direttore area sindacale Confartigianato Imprese); Stefano Scaramelli (Sindaco di Chiusi),  Maurizio Decastri (Professore ordinario di Organizzazione Aziendale, Università Tor Vergata);  Mario Raffa (Professore ordinario di Ingegneria Economico-Gestionale,  Università degli Studi di Napoli Federico II); Tiziana Ragni (alias Meri Pop, Direttore di partitodemocratico.it e direttore editoriale di Youdem TV); Alex Giordano (International Academy of Digital Arts and Sciences -New York).
Modera: Gianni Dominici (Direttore Generale Forum PA).

Per seguire, commentare e condividere l’hashtag dell’evento è #lucisullavoro2014

Questo il Programma completo di Luci sul Lavoro

Per maggiori informazioni:  http://www.lucisullavoro.com/

Credit (Nicoletta Staccioli) 

Flavia Marzano: «Per fare innovazione servono tecnologie progetti e creatività»

BOLZANO. Tecnologie, creatività e organizzazione. Tre ingredienti per fare innovazione secondo Flavia Marzano, presidente di Stati generali dell’innovazione, docente universitaria e membro del comitato scientifico del Festival dell’innovazione che si terrà a Bolzano, dal 26 al 28 settembre prossimi. Innovare significa immaginare nuovi orizzonti, sottolinea l’assessore provinciale competente Roberto Bizzo.

Cos’è l’innovazione in poche parole?

Marzano: «Oggi occorrono tre ingredienti per fare innovazione: le tecnologie, la creatività e l’organizzazione. Questi ingredienti però possono funzionare solo se mischiati con la capacità e la voglia di accettare “il diverso” come valore tenendo presente che un processo di innovazione, inoltre, può essere solo influenzato».

Bizzo: «L’innovazione non è solamente la capacità di costruire nuovi prodotti, ma è innanzitutto la capacità di immaginare nuovi orizzonti ed è fatta dalle persone: ogni vera innovazione nasce infatti dalla capacità che hanno alcune persone straordinarie di vedere ciò che altri non riescono a vedere».

continua a leggere su Alto Adige>>

D2D WISTER – INTERVISTA A FLAVIA MARZANO

Gli Stati Generali dell’Innovazione, la Rete Wister e la  Direzioni Srl organizzano e promuovono il I° learnig meeting su Donne e utilizzo dei Social Network.

L’evento si terrà a Padula in provincia di Salerno dal 19 Luglio al 20 Luglio Sabato nella Certosa di S. Lorenzo.

Ne parliamo con Flavia Marzano , presidente degli Stati Generali dell’Innovazione , docente alla Sapienza di Roma in Tecnologie per la Pubblica amministrazione.

Flavia Marzano è  laureata in Scienze dell’Informazione e da più di 20 anni consulente per l’innovazione nella Pubblica Amministrazione. Presidente dell’Associazione Stati Generali dell’Innovazione dal 2011 .

Insegna Tecnologie per la Pubblica Amministrazione (negli ultimi 3 anni alla Sapienza di Roma).

A Flavia chiediamo cos’è e come nasce la Rete WISTER

FM: Wister (Women for Intelligent and Smart TERritories) è nata come una mia piccola e personale mailing list e includeva all’inizio solo amiche con cui periodicamente ci scambiavamo informazioni, commenti, proposte, eventi sulle tematiche di genere soprattutto nel mondo delle tecnologie. Ma si sa, da cosa nasce cosa e, dopo un primo intervento a Smart City Exhibition di Bologna (Ottobre 2012) in cui abbiamo espresso la necessità di garantire inclusione in ogni città che intenda definirsi “smart”, adesso siamo più di 240 donne di tutte le estrazioni, di tutte le regioni, di tutte le età, con tante competenze diverse ma tutte convinte dell’importanza di fare squadra, di lavorare insieme per un mondo più giusto e più equo.

continua a leggere l’articolo su direzionisrl.it

Realizzare una rete pubblica di infrastrutture per le telecomunicazioni. Intervista a Stefano Vinti, Assessore Regione Umbria

1. Il futuro digitale passa anche dalla normativa; come e’ nata l’iniziativa del Disegno di Legge sulle infrastrutture per le telecomunicazioni?

L’idea di realizzare una rete pubblica di infrastrutture per le telecomunicazioni nasce in tempi remoti, fin dal lontano 2002, da quando cioè la Regione Umbria, con notevole anticipo sul panorama nazionale, partecipò alla gara per l’assegnazione di una frequenza per reti radio a banda larga, bandita dall’allora Ministero delle Comunicazioni,  vincendola.

Dopo un percorso progettuale durato due anni, nel 2005 fu varato quello che rappresenta ancora lo schema della rete pubblica regionale composto da tre dorsali di trasporto per le lunghe distanze (una lungo la linea ferroviaria della Ferrovia Centrale, una ad est del territorio, lungo l’Appennino,  ed una ad ovest tra il lago Trasimeno, Orvieto e Terni) e cinque dorsali di distribuzione cittadine (nei centri abitati di Perugia, Terni, Foligno, Città di Castello ed Orvieto).

continua a leggere su Pionero.it

Più spazio alle donne nelle Smart City

E’ italiano il primo percorso pilota sviluppato in Europa dall’Agenda Europea Smart Cities & Gender. Per rimettere al centro i bisogni delle donne nelle nuove città. A partire dai modelli di mobilità, all’uso dei trasporti, alla sicurezza urbana, e all’approccio verso il risparmio energetico e le tematiche ambientali.

Una pattuglia di donne, raccolte intorno al Punto di Contatto Nazionale dello European Centre for Women and Technology (Centro Europeo Donne e Tecnologie – ECWT), coordinato dall’Università Ca’ Foscari-CISRE Formazione Avanzata, ha cominciato a sollevare con determinazione e sistematicità anche in Italia il tema di genere all’interno dell’Agenda Digitale.

Uno dei capitoli fondamentali dell’ADI (Agenda digitale italiana) è quello relativo alle smart cities. Proprio la questione del rapporto tra donne e città intelligenti è posto al centro dell’iniziativa “Smart Cities, Genere e Inclusione” che è nata formalmente nel febbraio 2013 grazie alla sinergia di ECWT, network europeo tra i più attivi nel promuovere l’eguaglianza di genere nell’accesso alle TIC, Stati Generali Innovazione, Forum PA e Futuro@lfemminile, andando ad integrare le attività dell’Osservatorio delle Donne nella PA.

continua a leggere su agendadigitale.eu