Archivio della categoria: Novità

L’Informazione Geografica e le questioni di genere

geo gender

Hashtag: #gendergeo

Oggi, 5 marzo, Sul blog TANTO è stato pubblicato un post sulle tematiche di genere nell’ambito del settore della Geographic-IT.

Stati Generali dell’Innovazione contribuisce alla diffusione di quest’articolo e, insieme ad altre associazioni, vuole richiamare l’attenzione sull’importanza di una discussione sull’argomento illustrato, per orientare anche questo settore verso una maggiore consapevolezza nei riguardi della gender mainstreaming, strategia -sancita a livello internazionale (ONU, 1985) e introdotta in modo vincolante anche in ambito UE, che contribuisce a considerare il tema delle disparità di genere non soltanto come problematiche delle donne ma come opportunità per agire in tutti gli ambiti della vita dei singoli e sociale, perseguendo il perfezionamento dell’individuo e il bene comune.

Grazie in anticipo a chi lascerà un commento qui di seguito o sul blog TANTO, oppure usando l’hashtag: #gendergeo

I contributi che perverranno saranno utili per conoscere le problematiche, capire i bisogni, cogliere le opportunità legate alla dimensione di genere del mondo geo-IT.

L’Italia si mobilita per il quarto International Open Data Day

Dopo il successo dell’anno scorso, ben 13 eventi sparsi per il territorio nazionale e solo gli USA nel mondo ne hanno organizzati di più, anche quest’anno per l’International Open Data Day, l’Italia si mobilita.

Ad oggi sono oltre 20 gli eventi programmati in Italia in occasione di questagiornata su città di tutta Italia, da Sud a Nord: Albano, Bari, Bologna, Cagliari, Cosenza, Ferrara, Lecce, Matera, Napoli, Palermo, Pignola, Prato, Roma, Tolentino, Torino, Trento, con convegni, incontri di studio, hackathon, monithon. E ancora in queste ore si aggiungono nuove iniziative e nuove città.
Sul wiki internazionale e sul sito www.opendataday.it il programma aggiornato della rete degli eventi, che vede anche quest’anno Roma come la città che ospita all’Archivio Centrale dello Stato l’evento HUB della giornata, con i collegamenti alle altre sedi e gli streaming a cui si potrà accedere sulla piattaforma Streamago dal sito opendataday.it, i risultati della rilevazione dell’Istituto Piepoli sui cittadini e gli Open Data, racconti delle iniziative in corso anche nei progetti europei e la presentazione dell’Istituto Italiano per gli Open Data, che si costituisce in questi giorni, ad oggi con oltre venti organizzazioni fondatrici, tra associazioni e imprese che operano nel settore degli Open Data.

Il Comitato promotore (www.opendataday.it)

L’Agenda dell’evento HUB di Roma è all’indirizzo http://opendataday.it/agenda-evento-hub-roma-2014/

L’Italia si mobilita per il terzo International Open Data Day

odditDopo il successo dell’anno scorso, ben 13 eventi sparsi per il territorio nazionale e solo gli USA nel mondo ne hanno organizzati di più, anche quest’anno per l’International Open Data Day, l’Italia si mobilita.

Dopo l’incontro tenutosi a Bologna il 4 dicembre scorso, anche questa è ormai una tappa abituale, grazie alla Regione Emilia Romagna che ci ospita, e di cui qui trovate lo storify a cura di Sonia Montegiove, fervono i preparativi nelle varie città che stanno organizzando la giornata.

Sul wiki internazionale appaiono già i primi elementi che fanno capire che ci saranno tanti eventi su tutto il territorio: Bari, Matera, Prato e Roma sono i primi che hanno segnalato la loro presenza.

continua a leggere su wister.it

[Firenze, 4-6/12/2013] OPEN PA – I dati pubblici: dal dlgs 33/2013 agli aspetti giuridici, comunicativi e innovativi nel quadro dell’Agenda digitale europea

Eurosportello Confesercenti e Stati Generali dell’Innovazione presentano un percorso formativo di 2 giorni articolato in 4 moduli, fruibili anche separatamente, ciascuno dei quali tratta in modo esauriente i singoli aspetti legati alla pubblicizzazione dei dati in possesso delle PA:

  • quadro tecnico – giuridico
  • open data
  • smart city/smart community
  • comunicazione istituzionale

L’obiettivo è quello di offrire non solo ad Amministratori, Dirigenti, Responsabili e Tecnici delle PA, ma anche a Consulenti e Imprenditori, un quadro aggiornato di conoscenze operative e strategiche sui dati pubblici che può essere calibrato e personalizzato in base alle singole esigenze con la partecipazione a uno o più moduli in cui sono articolati i 3 giorni di corso.

Per maggiori informazioni visita il sito http://www.eurosportello.eu/ o scarica la brochure

[Conferenza ASITA 2013] Infrastrutture di Dati Territoriali Innovative per Città Intelligenti Spatially Enabled

20120626_Logo_ASITAL’Informazione Geografica come risorsa per lo sviluppo è stato il nodo centrale della XVII Conferenza ASITA (Federazione italiana della Associazioni Scientifiche per le Informazioni Territoriali e Ambientali), che si è svolta dal 5 al 7 novembre 2013 a Riva del Garda (TN). Innumerevoli i temi trattati (programma completo ed altre informazioni su www.asita.it), alla cui definizione ha collaborato anche Stati Generali dell’Innovazione.

Di seguito la presentazione delle relazioni per la sessione “Infrastrutture di Dati Territoriali Innovative per Città Intelligenti Spatially Enabled“, a cura del Consiglio Scientifico ASITA e di Stati Generali dell’Innovazione