Archivio dell'autore: Redazione

Change the Game: 28 Aprile, Roma, evento annuale SGI

L’appuntamento da non perdere: il 28 Aprile ci vediamo a Roma, nella sala Tirreno, presso la Regione Lazio, per un grande incontro sui cambiamenti necessari di modello nelle diverse aree socio-economiche.

Change the Game: Dare forma al cambiamento – L’innovazione per il Lazio, l’Italia, l’Europa

Il programma prevede quattro Open Talk, secondo la formula aperta dei convegni dell’Associazione.

Mattina

  • (9,30-10,00) Accoglienza dei partecipanti
  • (10,00-10,30) Saluti delle istituzioni regionali
  • (10,30-11,00) Introduzione ai temi della giornata
  • (11,00-11,30) Il Cambiamento climatico: strategie energetiche, sostenibilità, resilienza, conversazione con Mario Tozzi e Livio De Santoli
  • (11,30- 13,00) Open Talk,  la Carta d’Intenti per l’innovazione un anno dopo. Cosa fare in Italia, le priorità per  l’Europa.

  • Pomeriggio

  • (14,00-15,00) Open Talk – (spazio Wister) Le politiche dell’innovazione e le differenze di genere. Lazio, Italia, Europa: a che punto siamo, cosa fare
  • (15,00-16,00) Open Talk – Open Innovation: il modello della collaborazione e l’internazionalizzazione
  • (16,00-17,00) Open Talk – Cultura e Competenze Digitali: la sfida del Programma Nazionale – contributi alla Consultazione Pubblica
  • (17,00) Conclusioni e chiusura lavori

Questo il link per l’iscrizione.

Roadmap Roma Smart City, 7 marzo. Tappa sullo Smart Working : la creatività connettiva del coworking urbano

Nuova tappa della road map di Roma Smart City, con l’open talk che si svolgerà  il 7 marzo alle ore 17, a Millepiani (via Nicolò Odero 13), nell’ex Urban Center a Garbatella, sulla  creatività connettiva del coworking urbano. Il titolo è  Smart Working ed è oggetto di una recente proposta di Legge, elaborata da Alessia Mosca (Pd), Barbara Saltamartini (Nuovo centrodestra), Irene Tinagli (Scelta Civica).

L’open talk sarà introdotto da Nello Iacono di  Stati Generali dell’Innovazione e Enrico Parisio di Millepiani, condotto da Carlo Infante di Stati Generali dell’Innovazione e Urban Experience e vedrà la partecipazione, di alcuni protagonisti del coworking urbano, tra cui: Stefano Varano - Roma Makers, Simone Cicero – rete internazionale OUI SHARE, Alessandro Ranellucci – software 3d, organizzatore Maker Faire, Roberto Panzarani – autore di “Sense of Community e Innovazione Sociale nell’era dell’interconnessione“, Alfonso Molina – fondazione Mondo digitale, Stephen TreumanSapienza Innovazione, Gianluca PorinelliParco Scientifico di Tor vergata. Parteciperanno all’open talk anche Marta Leonori – assessore alle attività produttive e all’innovazione Roma Capitale, Paolo Masini – assessore alle periferie Roma Capitale e Andrea Catarci – presidente del VIII Municipio.

01

Continua a leggere

L’Italia si mobilita per il quarto International Open Data Day

Dopo il successo dell’anno scorso, ben 13 eventi sparsi per il territorio nazionale e solo gli USA nel mondo ne hanno organizzati di più, anche quest’anno per l’International Open Data Day, l’Italia si mobilita.

Ad oggi sono oltre 20 gli eventi programmati in Italia in occasione di questagiornata su città di tutta Italia, da Sud a Nord: Albano, Bari, Bologna, Cagliari, Cosenza, Ferrara, Lecce, Matera, Napoli, Palermo, Pignola, Prato, Roma, Tolentino, Torino, Trento, con convegni, incontri di studio, hackathon, monithon. E ancora in queste ore si aggiungono nuove iniziative e nuove città.
Sul wiki internazionale e sul sito www.opendataday.it il programma aggiornato della rete degli eventi, che vede anche quest’anno Roma come la città che ospita all’Archivio Centrale dello Stato l’evento HUB della giornata, con i collegamenti alle altre sedi e gli streaming a cui si potrà accedere sulla piattaforma Streamago dal sito opendataday.it, i risultati della rilevazione dell’Istituto Piepoli sui cittadini e gli Open Data, racconti delle iniziative in corso anche nei progetti europei e la presentazione dell’Istituto Italiano per gli Open Data, che si costituisce in questi giorni, ad oggi con oltre venti organizzazioni fondatrici, tra associazioni e imprese che operano nel settore degli Open Data.

Il Comitato promotore (www.opendataday.it)

L’Agenda dell’evento HUB di Roma è all’indirizzo http://opendataday.it/agenda-evento-hub-roma-2014/

L’Italia si mobilita per il terzo International Open Data Day

odditDopo il successo dell’anno scorso, ben 13 eventi sparsi per il territorio nazionale e solo gli USA nel mondo ne hanno organizzati di più, anche quest’anno per l’International Open Data Day, l’Italia si mobilita.

Dopo l’incontro tenutosi a Bologna il 4 dicembre scorso, anche questa è ormai una tappa abituale, grazie alla Regione Emilia Romagna che ci ospita, e di cui qui trovate lo storify a cura di Sonia Montegiove, fervono i preparativi nelle varie città che stanno organizzando la giornata.

Sul wiki internazionale appaiono già i primi elementi che fanno capire che ci saranno tanti eventi su tutto il territorio: Bari, Matera, Prato e Roma sono i primi che hanno segnalato la loro presenza.

continua a leggere su wister.it

Linked Open Data: a che punto siamo?

“The Semantic Web isn’t just about putting data on the web. It is about making links, so that a person or machine can explore the web of data. With linked data, when you have some of it, you can find other, related, data.” (Tim Berners Lee)

We are surrounded by data – data about the performance of our locals schools, the fuel efficiency of our cars, a multitude of products from different vendors, or the way our taxes are spent. By helping us make better decisions, this data is playing an increasingly central role in our lives and driving the emergence of a data economy” (Tom Heath & Chris Bizier)

L’ufficio italiano del W3C organizza un evento Linked Open Data (LOD) che si terrà a Roma i gg 20 e 21 febbraio 2014

L’evento “LOD2014” è centrato su presentazioni di alcuni keynote (ad esempio di Phil Archer, membro del W3C per il Semantic Web e i LOD).

L’evento sarà un’opportunotà di conoscere gli ultimi sviluppi dei LOD e delle relative tecnologie e sulle Next Web Technologies.

In queste due giornate:

  • condivideremo le esperienze  italani sui LOD
  • presenteremo alcune Best Practices
  • mostreremo gli sviluppi del W3C

Si tratta di  un evento per esperti, pubbliche amministrazioni, organizzazioni, sviluppatori, decision makers e persone curiose di capire di che cosa si tratta.

Qui http://www.w3c.it/events/2014/lod2014/ ulteriori informazioni e la Call for contributions (la lingua ufficiale sarà l’italiano ma alcuni relatori parleranno in inglese). Si tratta di fornire un breve abstract entro il 15 gennaio 2014.