Assemblea Annuale

48
502
Stati Generali delll'Innovazione

Il prossimo 5 giugno 2015 in prima convocazione alle 9:30 e in seconda convocazione dalle 16:30 presso la Sala Biblioteca della Link Campus University a Roma, in via Nomentana, 335 è indetta l’Assemblea annuale dei Soci degli Stati Generali dell’Innovazione per discutere del seguente:

Ordine del giorno:

  1. Relazione introduttiva dell’Ufficio di Presidenza.
  2. Approvazione bilancio consuntivo e rendiconto economico 2014 e rendiconto preventivo anno 2015
  3. Varie ed eventuali

Tutti i Soci possono intervenire direttamente o per delega inviando dalla propria e-mail all’indirizzo Segreteria il seguente testo:

Io sottoscritto/a [nome cognome socio] delego a rappresentarmi all’assemblea dei Soci dell’associazione Stati Generali dell’Innovazione del 5 Giugno 2015 il/la signor/signora [nome cognome delegato].

Documenti da approvare:

Altri documenti utili:

Per favorire la discussione pubblica prima e durante l’Assemblea, pubblichiamo la relazione approvata in Consiglio Direttivo anche nei commenti, suddividendola per paragrafi. In questo modo, ciascuno di essi potrà originare un thread di discussione. Per commentare uno specifico paragrafo o un commento ad esso, sarà sufficiente cliccare sul pulsante “reply” posto sotto di esso. Per vedere i commenti in ordine di pubblicazione bisogna impostare l’opzione “Sort by Oldest” in alto a destra nell’area commenti. Per vedere invece subito i più recenti, bisognerà impostare “Sort by Newest”.

  • paolo russo

    1.1. Relazione per Assemblea/Attività svolte/Overview

    L’Associazione anche nel 2014 ha orientato le attività nel perseguimento di tre principali obiettivi:

    a) promuovere concretamente la costruzione di un programma per “l’innovazione nel governo dell’Italia”, supportando e sostenendo le iniziative istituzionali e politiche;

    b) costituire un luogo di partecipazione permanente di tutti gli stakeholder, finalizzato alla costruzione di una prospettiva condivisa per l’Italia e per un cambio effettivo nella politica dell’innovazione,

    c) valorizzare e sostenere sul territorio le esperienze migliori e le buone pratiche, favorendone la condivisione e la replicabilità, focalizzando le proprie energie, in particolare, sul fronte della diffusione della cultura digitale.

    Su questi tre fronti anche nel 2014 ha promosso diverse iniziative conseguendo significativi risultati che simbolicamente possono essere riassunti
    – dal tipo, valore e numero di organizzazioni aderenti, al momento attuale 162;
    – dagli inviti ricevuti dall’Associazione da parte dei Tavoli governativi, per le audizioni sui principali temi dell’Agenda Digitale, dagli Open Data ai Diritti di Internet, oltre che dellla Coalizione Nazionale per le Competenze Digitali, e dalla nomina della Presidente Marzano al Tavolo Permanente per l’Innovazione e l’Agenda Digitale;
    – dalla presenza ampia e qualificata di esponenti dei “tre Stati” alle riunioni della Consulta Permanente dell’Innovazione;
    – dall’elevato numero di convegni sul territorio che l’Associazione ha promosso o a cui è stata invitata a partecipare;
    – dalla vivacità del gruppo Facebook, che conta oggi più di 3780 membri, e di un sito web che, dopo aver superato le 3000 visite in occasione del Convegno Nazionale di Novembre 2011, si è stabilizzato sulle 1000 visite medie settimanali.

    Con maggior dettaglio, queste le principali attività svolte nel 2014:
    – evoluzione della proposta programmatica, della Carta d’Intenti per l’Innovazione, nel corso dell’Assemblea annuale;
    – evoluzione della Consulta Permanente dell’Innovazione, su alcuni temi fondamentali in discussione al Parlamento;
    – sviluppo della rete Wister con realizzazione di diversi eventi di formazione sul territorio oltre che avvio di una collana di eBook;
    – partecipazione ad audizioni e incontri istituzionali;
    – costituzione dell’Istituto Italiano Open Data e organizzazione dell’evento-hub italiano dell’International Open Data Day;
    – sviluppo e diffusione della cultura nell’area dell’informazione geografica digitale;
    – realizzazione di eventi di confronto e definizione dell’Agenda SMART nell’ambito del Progetto Roma Smart City, con contribuzione al Vademecum ANCI;iniziative di disseminazione e networking, sia con organizzazione di eventi ed incontri pubblici sia partecipando ad eventi

  • paolo russo

    1.2.Relazione per Assemblea/Attività svolte/Iniziativa 1 – Carta d’Intenti per l’Innovazione

    La Carta d’Intenti per l’innovazione, promossa nella primavera 2013 e presentata del Convegno “Meglio Tardi che Mai. L’agenda dell’innovazione per il futuro dell’Italia”, anche nel 2014 è stata base di diversi eventi e iniziative.

    La principale è stata condotta nell’ambito dell’Assemblea annuale, che si è svolta il 28 aprile presso la Regione Lazio, e che ha visto la presenza di diversi parlamentari, associazioni ed esperti. Hanno in particolare partecipato, tra gli altri: Anna Ascani (deputata), Imma Battaglia (presidente commissione Sistemi Informativi e Smart City di Roma Capitale), Lorenza Bonaccorsi (deputata), Linda Lanzillotta (Vicepresidente del Senato), Rosamaria Di Giorgi (senatrice), Enza Bruno Bossio (deputata), Tommaso Currò (deputato), Anna Masera (responsabile Ufficio Stampa Camera dei Deputati), Eugenio Patanè (Presidente V Commissione Cultura Consiglio regionale del Lazio), Francesco Loriga (Amministratore Delegato Lait), Teresa Petrangolini (Consigliere Regionale), Laura Puppato (senatrice), Mario Tozzi (Commissario Parco Regionale dell’Appia Antica), Livio De Santoli (responsabile energia Università di Roma La Sapienza).

  • paolo russo

    1.3. Relazione per Assemblea/Attività svolte/Iniziativa 2 – Consulta Permanente dell’Innovazione

    Il 16 ottobre 2014 la Consulta Permanente dell’Innovazione si è riunita sul tema “Legge di Stabilità: liberare risorse per l’innovazione e le priorità digitali”, con l’obiettivo di identificare delle proposte concrete per la legge di Stabilità sia sul fronte della “liberazione di risorse” che su quello degli investimenti prioritari.

    Sono state elaborate e condivise 10 proposte (alcune recepite nella forma finale della Legge), grazie ai contributi di parlamentari, associazioni, esperti tra cui: Rosamaria Di Giorgi, senatrice Pd, Cristina Bargero, deputata Pd, Enza Bruno Bossio, deputata Pd, Paolo Coppola, deputato Pd, Antonio Palmieri, deputato FI, l’ex senatore Vincenzo Vita, Alessio Beltrame, capo segreteria tecnica del sottosegretario Giacomelli).

  • paolo russo

    1.4. Relazione per Assemblea/Attività svolte/Iniziativa 3 – Rete Wister

    Tantissime le iniziative sviluppate dalla rete Wister. Qui le principali:

    Iniziative in collaborazione con altre Associazioni/Reti
    Maggio 2014

    INIZIATIVA LETTERA APERTA OSSERVATORIO GIOVANI EDITORI PER PANEL PARITARI

    Aprile 2015

    INIZIATIVA LEGGE ELETTORALE. QUOTE 50/50

    Attività Blog
    Aprile 2014

    Nuova sezione WISTERIA

    Luglio 2014

    Speciale Compleanno WISTER

    Durante tutto l’anno: copertura eventi/appuntamenti di rilievo e supporto iniziative associazioni/reti “amiche”

    Eventi WISTER

    Febbraio 2014

    Learning Meeting Roma “Tecnologie digitali e social network”
    http://www.wister.it/learning-meeting-su-social-media-roma/

    Marzo 2014

    Learning Meeting Napoli
    Learning meeting Todi “Social media e ragazzi” e pubblicazione mini ebook http://www.wister.it/un-ebook-per-il-learning-meeting-di-todi/
    Learning meeting Pisa

    Maggio 2014

    FORUM PA
    Learning meeting INAIL – Roma

    Settembre 2014

    Learning meeting Terni Casa delle donne “Dal blog ai social media”
    http://www.wister.it/storify-learning-meeting-casa-delle-donne-terni/

    Il turismo digitale per la valorizzazione dei territori – Bari

    Ottobre 2014

    Presentazione ebook La Rete e il fattore C al Senato della Repubblica
    https://www.statigeneralinnovazione.it/online/presentazione-ebook-wister-sgi-in-senato-mercoledi-29-ottobre-ore-11-30/

    SCE2014 – Creativity Room

    Novembre 2014

    Go On Basilicata
    http://www.wister.it/goonbas-basilicata-tour-rete-wister/

    Dicembre 2014

    Giornata di formazione su consapevolezza uso dei social network presso una scuola di Roma

    Eventi in collaborazione con altre Associazioni/Reti

    Ottobre 2014

    SALONE GAMMADONNA | TORINO (Sponsor con Pari o Dispare)

    Novembre 2014

    MATERA e DINTORNI in collaborazioe con Regione e Consigliera di Parità

    Dicembre 2014

    NOW! Genere e Generazione | La Triennale – MILANO (Sponsor con Pari o Dispare)

  • paolo russo

    1.5. Relazione per Assemblea/Attività svolte/ Iniziativa 4 – Partecipazioni Istituzionali

    Le partecipazioni più significative alle iniziative istituzionali-governative sono state

    – l’audizione al Tavolo di coordinamento Comunità Intelligenti per la redazione dello “Statuto delle comunità intelligenti”;
    – l’audizione-workshop al Tavolo del Programma Nazionale Cultura, Formazione e Competenze Digitali;
    – la partecipazione al tavolo dell’Open Government Partnership promosso dalla Funzione Pubblica, contribuendo alla redazione del secondo Piano per l’Open Government 2014-2016, anche con il coordinamento del gdl sulla Partecipazione;
    – la partecipazione alla Coalizione Nazionale per le Competenze Digitali promossa dall’AgID e rilanciata a dicembre 2014, nell’ambito del Programma Nazionale per le competenze digitali;
    – l’audizione alla Camera da parte della “Commissione per i diritti e i doveri relativi ad Internet”, promossa dalla Presidenza della Camera dei Deputati (avvenuta a febbraio 2015, ma con contatti e contributi ai membri della Commissione già nel 2014);
    – la nomina della Presidente Marzano a membro del Tavolo Permanente per l’Innovazione e l’Agenda Digitale, presieduta dal deputato Pd Paolo Coppola.

  • paolo russo

    1.6. Relazione per Assemblea/Attività svolte/Iniziativa 5 – Open Data

    L’Associazione si è fatta promotrice anche quest’anno dell’Open Data Day italiano, che si è svolto il 23 febbraio presso l’Archivio Centrale dello Stato, e per cui sono stati costituiti dei gruppi di lavoro, con una vastissima adesione di amministrazioni, professionisti, aziende, associazioni, si è svolto in contemporanea su 17 città.

    Per questa iniziativa le informazioni sono su http://www.opendataday.it , che è il sito di riferimento per le iniziative sull’Open Data Day (e quindi anche per l’edizione 2014).

    L’Associazione ha anche promosso la costituzione dell’Istituto Italiano Open Data, avvenuta a maggio 2014, e di cui esprime attualmente il Presidente.

    L’Istituto si è fatto promotore di tre laboratori nel contesto dello Smart City Exhibition di ottobre 2014 e ha avviato il percorso partecipato per l’organizzazione della giornata italiana dell’International Open Data Day 2015 e dell’evento-hub di Roma.

  • paolo russo

    1.7. Relazione per Assemblea/Attività svolte/ Iniziativa 6 – Valorizzazione dell’Informazione Geografica digitale

    Stati Generali dell’Innovazione ha proseguito l’attività di promozione dei temi riguardanti la valorizzazione dell’Informazione Geografica digitale, sia collaborando all’organizzazione di diverse iniziative, sia intervenendo all’interno di iniziative a cui l’associazione è stata invitata.

    In ordine cronologico, si segnalano i principali contributi:
    – nell’ambito dell’Open Data Day, collaborazione all’organizzazione dell’Hackathon Online: “Trasformazione di dataset spaziali open conformemente a INSPIRE”, 19 febbraio 2014, http://www.eventbrite.it/e/biglietti-hackathon-online-trasformazione-di-dataset-spaziali-open-conformemente-a-inspire-10261274749
    – presentazione della proposta “Collaudo collaborativo dei dati geografici digitali: partecipazione dal basso, innovazione e nuovi modelli di sostenibilità dei servizi”, al Barcamp Parlamento, 11 aprile 2014
    – presentazione di due interventi:
    —- Geo & WISTER: Usare l’Informazione Geografica per promuovere politiche dell’innovazione sensibili alle differenze
    —- Cultura e Competenze Digitali: I processi collaborativi per la produzione e gestione partecipata dei dati geografici digitali

    Nell’ambito del convegno SGI “Change the Game: Dare forma al cambiamento”, Roma, 28 Aprile 2014
    – Organizzazione dell’incontro pubblico Il Monferrato: Innovazione per il Territorio, Monastero Bormida, 2-3 agosto
    – Partecipazione, su invito del Comune di Livorno, all’incontro SIT “Verso un utilizzo integrato e georeferenziato delle banche dati del patrimonio informativo comunale per “Livorno Smart City”, 15 ottobre 2014
    – Contributo “Geodati: quale utilità?”, pubblicato nell’ebook “La Rete e il fattore C”

  • paolo russo

    1.8. Relazione per Assemblea/Attività svolte/ Iniziativa 7 – Progetto Roma Smart City

    Dopo l’evento di lancio del progetto Roma Smart City (avvenuto a settembre 2012 al Parco Regionale dell’Appia Antica) e l’elaborazione dell’Agenda per Roma SMART (dove l’acronimo sta per “Sostenibile Mobile Abilitante Resiliente Trasparente”), sottoscritta da una ventina di organizzazioni del territorio, e inclusa nel Vademecum dell’Osservatorio ANCI sulle Smart City, nel corso del 2014 sono state svolte altre tappe del percorso-evento territoriale “Roadmap per Roma City”, insieme alle principali associazioni e organizzazioni locali, presentato nel 2013 nel corso della FestAmbiente Mondi Possibili :
    – l’evento “Smart Working : la creatività connettiva del coworking urbano” che si è tenuto il 7 marzo, a Millepiani (via Nicolò Odero 13), nell’ex Urban Center alla Garbatella (qui lo storify);
    – la partecipazione, insieme a Piattaforma Testaccio, ad incontri con il I Municipio di Roma per la definizione di un regolamento per la partecipazione, con la definizione di un contributo specifico in gran parte recepito nella versione finale del Regolamento;
    – l’open talk sui temi della partecipazione che si è svolto nell’ambito dell’Assemblea SGI del 28 aprile;
    – il laboratorio “Strategie resilienti per la partecipazione”, che allo Smart City Exhibition del 24 ottobre ha riportato diversi contenuti elaborati nell’ambito del progetto Roma Smart City.

  • paolo russo

    1.9. Relazione per Assemblea/Attività svolte/ Iniziativa 8 – Disseminazione e Networking

    Oltre gli eventi già citati nelle precedenti iniziative, sono da sottolineare le attività svolte dall’Associazione come partecipazione ai principali incontri che si sono svolti in tema di digitale nel 2014, tra cui le principali
    – Didamatica (partecipazione a comitato organizzativo, organizzazione e conduzione di un workshop sulle competenze digitali e le comunità intelligenti);
    – ForumPA (partecipazione a seminari e organizzazione di evento dedicato Wister);
    – SmartCity Exhibition (partecipazione a seminari e organizzazione di un evento dedicato Wister, di un evento sul tema “Pensare Digitale”, e di laboratori nell’ambito della SCEAcademy);
    – Digital Government Summit (partecipazione a più tavole rotonde);
    – Innovating the Innovation, evento nell’ambito del progetto europeo BIVEE (organizzazione di un open talk su nuovi modelli di business, basati sul coworking, sull’economia collaborativa, e partecipazione alle tavole rotonde)

    In più, le attività di disseminazione e networking si sono esplicate anche nelle seguenti forme
    – presenza su newsletter e riviste online (ForumPA, Key4biz, Corriere Comunicazioni, Wired, Pionero, AgendaDigitale, Che Futuro!..) e su giornali ( Il Sole24 Ore);
    – gestione di un gruppo Facebook (più di 3700 membri);
    – gestione e riprogettazione del sito web http://www.statigeneralinnovazione.it con funzionalità per la realizzazione di contenuti comuni;
    – rivisitazione e riprogettazione della Newsletter.

    Il coordinamento esecutivo, con l’aiuto di alcuni membri del Direttivo, è stato impegnato in consistenti attività “sotto il cofano” per una profonda riorganizzazione dell’associazione che consenta il superamento della “fase eroica”, ponendo le basi per affrontare in maniera adeguata i numerosi e rilevanti impegni cui è sempre di più chiamata. Pur con numerosi rallentamenti dovuti alla inevitabili difficoltà di gestione di attività basate totalmente sulla passione di pochi volontari, sono stati raggiunti tutti gli obiettivi chiave: il rinnovamento del sito web con la possibilità di creare anche aree di discussione riservate ai Soci, il nuovo sistema automatico di rinnovo delle adesioni, la creazione di un ambiente di workgroup a supporto dei gruppi di lavoro e l’attivazione dei primi gruppi di lavoro tematici , uno dedicato alla Comunicazione e uno dedicato a cultura, arte e scienze umanistiche nell’era digitale, nell’ambito della partecipazione alla Scuola in Rete DigCultHer.

    Si è anche attivata la procedura per registrare l’associazione come APS e soddisfare i requisiti per rientrare tra le organizzazioni che possono beneficiare del 5×1000.

    Infine, secondo le linee strategiche definite, nel corso del 2014 si sono poste le basi per avviare la costituzione di due gruppi territoriali, uno in Campania (presentato in occasione del congresso Didamatica, svoltosi a Napoli) e uno in Puglia (presentato il 19 gennaio 2015 nell’ambito di un evento tenuto presso l’Università di Bari).

  • paolo russo

    2. Relazione per Assemblea/L’evoluzione e le linee strategiche per il 2015

    Volendo schematizzare il cammino percorso nei primi anni, possiamo dire che l’Associazione ha attraversato due fasi:

    – una fase 0, iniziale, tesa alla prima diffusione e soprattutto all’ottenimento di credibilità nelle comunità dei “tre Stati”. Questa fase si può dirsi conclusa con la costituzione della Consulta Permanente dell’Innovazione;
    – una fase 1, di disseminazione e apertura sul territorio e di presenza significativa nel dibattito sull’innovazione con proposte organiche. Questa fase è quella che ha caratterizzato il 2012;
    – una fase 2, di consolidamento e maturità organizzativa, che si è avviata nel 2014 e che tende a far sì che l’Associazione sia in grado di realizzare iniziative di maggiore ambizione, ampiezza e profondità di quelle già effettuate nelle fasi precedenti.

    In questa fase l’Associazione articolerà la sua attività attraverso
    – la realizzazione di progetti di innovazione con impatto concreto sul territorio o su uno specifico tema, potendo puntare a risultati molto tangibili, anche grazie alla partecipazione ad iniziative di ampio impatto come la Scuola a Rete DigiCultHer o la Coalizione Nazionale per le Competenze Digitali, o anche tramite accordi bilaterali con associazioni come Anorc, Isoc o AMFM GIS Italia;
    – la costituzione di gruppi di lavoro tematici (task force), sulla scia del primo già costituito, che sviluppano proposte programmatiche generali già elaborate (e pubblicate nel primo eBook) e si propongono come laboratori di proposta multistakeholder per iniziative normative e progettuali, come per il tema dei geodati.
    – la costituzione di un’articolazione territoriale (coordinamenti regionali) che consolidi le esperienze di dibattito lanciato nei convegni e che sia da riferimento stabile per le iniziative con focus territoriale, come è avvenuto con la costituzione di SGI Toscana, e come sta avvenendo in Campania e Puglia.

    Con questa nuova fase, l’Associazione così alla sollecitazione del dibattito, alla elaborazione di proposte, alla individuazione di un metodo di lavoro, aggiunge un impegno per la realizzazione di iniziative concrete e di riferimento.

    In questo contesto le linee strategiche per il 2015 possono così riassumersi:

    – Consolidamento della presenza dell’Associazione sui tavoli governativi di indirizzo delle politiche dell’agenda digitale italiana, anche con un ruolo di interlocutore proattivo e supporto utile per l’Intergruppo parlamentare per Innovazione Tecnologica, sia nel campo dell’elaborazione delle proposte sia come luogo multistakeholder per consultazioni e valutazioni di esperienze, oltre che nei confronti di AgID nelle diverse iniziative promosse;

    – Sviluppo e riposizionamento verso le amministrazioni locali e regionali. Per far sì che i temi dell’innovazione e le proposte supportate dall’Associazione occupino un posto centrale nei programmi delle forze politiche e siano base per le politiche proposte per il futuro del Paese, SGI dovrà agire attivamente presso le amministrazioni comunali e regionali, proponendosi come interlocutore e supporto per la definizione delle strategie e per il metodo da utilizzare nella progettazione e l’implementazione dell’Agenda Digitale, organizzando incontri pubblici e stimolando campagne e dibattiti in rete;

    – Definizione e Sviluppo di iniziative sempre più strutturate e progettuali, che permettano di conseguire dei risultati concreti di innovazione sul territorio;

    – Maggiore sinergia e integrazione di SGI con le iniziative che sviluppa la rete Wister;

    – Consolidamento e razionalizzazione delle esperienze realizzate, così da poter proporre un portfolio di iniziative educative e progettuali a partner pubblici e privati;

    – Impegno all’interno dell’accordo di rete per una Digital Cultural Heritage, Arts and Humanities School al fine di contribuire a definire le politiche digitali della Unione Europea nel settore cultura;

    – Impegno allo sviluppo della Coalizione per le Competenze Digitali per il raggiungimento degli obiettivi strategici nazionali;

    – Miglioramento della capacità di comunicazione sia interna che esterna

    L’Associazione dovrà impegnarsi per attrarre soci provenienti da tutti i settori in modo da realizzare la propria vocazione di dare voce coordinata e più forte a tutto il mondo dell’innovazione in Italia oltre che a favorire contaminazioni di idee e sinergie intersettoriali.
    Le iniziative intraprese nel 2014 non hanno sortito l’effetto desiderato e, a fronte di un’immagine sempre più consolidata, dal punto di vista associativo SGI attualmente vede ridursi il numero dei soci.

    Per avviare e realizzare con successo la nuova fase di maturità, è necessario agire, sul funzionamento interno all’Associazione, anche su tre altri versanti:
    – assicurare le risorse necessarie, intervenendo sul rafforzamento del valore associativo, sulla capacità di reperimento di finanziamenti (sponsorizzazioni ad eventi e progetti) grazie all’articolazione territoriale e tematica, transitando verso un assetto formale di APS riconosciuta che faciliti donazioni e finanziamenti, oltre che la possibilità del 5×1000;
    – ampliare la possibilità di intervento e coinvolgimento nelle decisioni dell’Associazione da parte delle organizzazioni aderenti, oltre che dei soci, predisponendo strumenti e luoghi adeguati;
    – incrementare il contributo dei componenti del Comitato Direttivo, grazie alla costituzione dei gruppi di lavoro e alla ricerca di una sempre maggiore articolazione delle responsabilità.

  • Io sono presente. Un saluto a tutti….

    • paolo russo

      Ciao Silverio. Ci siamo anche noi e stiamo cominciando con appello e deleghe. Daremo inizio ai lavori a brevissimo.

    • paolo russo

      A Silverio un saluto da tutti e un ringraziamento per aver messo a disposizione i servizi di Didasca per questa riunione. Non abbiamo potuto usarli per nostri problemi logistici, ma grazie da tutti.

  • paolo russo

    La Presidente Marzano da il benvenuto a tutti e propone come segretario verbalizzante il Segretario Paolo Russo. L’Assemblea approva.

    • paolo russo

      La parola viene passata a Pasquale Russo, che presenta UniLink che cortesemente ospita l’assemblea presso la bellissima sede di Via Nomentana a Roma.

    • paolo russo

      Il Segretario esegue l’appello e verifica le deleghe. L’Assemblea è legalmente costituita e può iniziare.

    • paolo russo

      La Presidente introduce l’ordine del giorno e condivide un proprio pensiero su SGI: come galassia di innovatori nel corso del 2015 abbiamo portato avanti una miriade di iniziative. Alcune anche importanti e con importanti riconoscimenti come il supporto più volte richiesto da deputati. Siamo stati più bravi a farci riconoscere dall’esterno che a comunicare efficacemente all’interno. Questa deve essere una priorità per il 2015.

    • paolo russo

      La Presidente passa la parola al Segretario che rammenta che il prossimo anno ci sarà l’Assemblea per il rinnovo delle cariche. Sarà necessaria una procedura molto rigorosa di verifica del diritto al voto. Chiede mandato all’Assemblea di eseguire una modifica regolamentare nel senso di ammettere al voto solo i soci in regola con l’iscrizione al 31 Marzo 2016. L’Assemblea approva all’unanimità.

    • paolo russo

      La parola viene passata a Sergio Farruggia per spiegare il senso dell’accordo tra AMFM e SGI. Il senso deriva semplicemente dalla trasversalità dei servizi cartografici rispetto alle attività di innovazione. Un esempio è dato dall’evento del 18 dove si introdurrà la formazione per le nuove figure di geographic information manager per la pubblica amministrazione.

    • paolo russo

      Prende la parola il Prof. Salvemini, presidente di AMFM, gradito ospite.

    • paolo russo

      Abbiamo già molti soci in comune.
      AMFM Italia ha ormai 26 anni.
      Il 1 Luglio di sarà la conferenza annuale a Livorno, con l’aiuto del Comune di Livorno e di molti altri, inclusi FederUtility e la Regione Lombardia.

    • paolo russo

      Il 2 Luglio si parla del Catasto delle Reti che deve essere realizzato da Infratel.

    • paolo russo

      Riprende il concetto espresso da Flavia Marzano che troppo spesso le associazioni producono risultati che non riescono a capitalizzare. AMFM da circa 6 mesi è diventato ente certificatore ICDL/ECDL GIS. Esploriamo la possibilità di sfruttare insieme questa risorsa.

    • paolo russo

      Si procede alla lettura dell’accordo e alla firma.

  • paolo russo

    Prende la parola il Vicepresidente Nello Iacono.

    • paolo russo

      Nel 2014 abbiamo lavorato sui soliti filoni principali: lobby etica, progetti e disseminazione.

    • paolo russo

      Sulla lobby etica si è portato avanti il discorso cominciato con la Carta di Intenti e questo ha consentito di ottenere qualche piccolo risultato sulla legge di stabilità. Sulla riforma della PA sembra che gli emendamenti proposti abbiano possibilità di incidere maggiormente. Il documento è disponibile da oggi sul sito.

    • paolo russo

      Sul fronte iniziative la parte del leone l’hanno giocata le Wister con attività in tutta Italia. Una sinergia da continuare a sviluppare.

    • paolo russo

      Abbiamo partecipato a molti tavoli di lavoro governativi e abbiamo aderito alla Coalizione Nazionale per le Competenze Digitali. Quest’ultimo è il contesto nel quale sarebbe opportuno collocare le iniziative SGI e WISTER. C’è la possibilità di sviluppare un progetto sulle competenze digitali con le CCIAA.

    • Qui può fornire un contributo anche Didasca, con le risorse di cui è dotato il progetto ‘INTERNET for JOBS’ sostenuto dall’ AgID.

    • paolo russo

      Abbiamo favorito la nascita dell’Istituto Open Data.

    • paolo russo

      Su Smart City abbiamo continuato a muoverci e siamo entrati nel laboratorio ANCI, ma abbiamo rallentato per altri versi anche a causa del rallentamento del Comune di Roma.

    • paolo russo

      Altro passo importante l’adesione all’accordo di rete DiCultHer per la diffusione delle competenze digitali nel settore Cultural Heritage.

    • paolo russo

      Da menzionare la nascita di SGI Puglia. Il gruppo è molto attivo e ha grosse potenzialità.

    • paolo russo

      Milly Tucci ricorda anche che per il secondo anno consecutivo si è organizzato l’Open Data Day in Calabria. Inoltre va ricordata anche la call “A Scuola di Open Coesione”, cui si è risposto insieme. Va ricordata anche la risposta alla call dell’AGID che si svilupperà nel corso dell’anno.

    • paolo russo

      Riprende la parola Nello Iacono, ringraziando Milly Tucci. Annunciamo una call per individuare i temi per l’evento annuale di metà novembre in maniera da garantire una maggiore partecipazione sin dall’inizio.

  • paolo russo

    Prende la parola Sandro Bologna per esortare a dare evidenza ai position paper dell’associazione sui diversi temi dei quali ci si occupa.

  • paolo russo

    Prende la parola Marco Fratoddi per parlare del tema comunicazione.

    • paolo russo

      La comunicazione è un aspetto essenziale dell’attività di una associazione come la nostra. Deve senz’altro essere potenziato. Il punto di riferimento deve essere il gruppo di lavoro e il metodo adottato per la comunicazione relativa all’evento di Bari a gennaio. Purtroppo, lavorando sempre esclusivamente su base volontaria, non siamo riusciti ancora a trasformarlo in un sistema di lavoro. Per ora riusciamo a coprire con regolarità l’attività di realizzazione dei comunicati stampa. E` una priorità che dobbiamo porci.

    • paolo russo

      Iacono concorda ma propone di collegare questo sforzo all’evento di novembre per ottimizzare le forze.

    • paolo russo

      Margot Bezzi sottolinea che questo è l’approccio ideale per creare dei position paper che caratterizzino l’associazione.

  • paolo russo

    Vincenzo Patruno sottolinea che il “brand” SGI ormai ha preso forza. La percezione è molto positiva all’esterno. In attesa di avere risorse per poter sviluppare l’area comunicazioni con risorse stipendiate regolarmente, una maggiore coesione tra i soci dovrebbe poter far superare questo problema temporaneamente.

  • paolo russo

    Ugo Bonelli informa che il Dipartimento della Funzione Pubblica ci chiede di supportare il progetto italiano per l’OGP Award.

  • paolo russo

    Il Segretario e la Tesoriera illustrano il bilancio che viene approvato all’unanimità.

  • paolo russo

    Non essendoci altro da discutere, i lavori vengono dichiarati conclusi.

    • Grazie, Paolo, per il solerte e splendido report in tempo reale.

    • Bianca Clemente

      Grazie per il Blog living

  • paolo russo

    Per completezza riporto i punti essenziali del mio intervento, che non ho potuto trascrivere in tempo reale mentre lo eseguivo.

    A Febbraio 2015 SGI è stato tra i firmatari dell’accordo di rete per la nascita della Digital Cultural Heritage, Arts and Humanities School (DiCultHer). Il progetto è di grande rilevanza e procede piuttosto speditamente, considerate le sue dimensioni. A Torino il 29 Giugno ci saranno nuove adesioni e la costituzione formale delle strutture.

    Grazie alla cortesia della Fondazione Only Italia, membro anch’essa di DiCultHer, si apre una importante opportunità per tutti i Soci di SGI. La Fondazione ha uno stand di 600mq ad AQUAE 2015 Venezia, evento parallelo della EXPO, e mette la struttura gratuitamente a disposizione dei membri di DiCultHer che vogliano organizzare eventi, presentazioni, attività formative. Transitivamente questo si allarga a tutti i soci di SGI. Tre schede per eventi SGI sono già in catalogo e sarà possibile inserirne altre su una base “first come, first serve”.

    Ancora più importante segnalare la convenzione tra DiCultHer e Fonservizi per la creazione di un fondo per attività formative per le competenze digitali nel settore dei beni culturali, delle arti e delle scienze umanistiche. Anche in questo caso SGI sta partecipando attivamente per pianificare una campagna di adesione al fondo da parte delle aziende. È opportuna anche la creazione di un catalogo di offerta formativa riferibile a SGI. A tale scopo verrà iniziata una attività di mappatura a brevissimo.