22 giugno 2012 – Sapienza: UNIVERSITA’, RICERCA, IMPRESA IN RETE PER L’INNOVAZIONE E LO SVILUPPO

Università la Sapienza
Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione,
Elettronica e Telecomunicazioni – DIET
in collaborazione con le Associazioni AURIS onlus e Prima Persona

 INCONTRO

UNIVERSITA’, RICERCA, IMPRESA
IN RETE PER L’INNOVAZIONE E LO SVILUPPO

Venerdì 22 giugno 2012, ore 9.30
Aula 1 – Facoltà di Ingegneria Università la Sapienza
Via Eudossiana 18 (San Pietro in Vincoli) – Roma

 

Chairman: Rita Besson, Segretaria AURIS onlus

Intervengono:

  • Gianni Orlandi, Direttore Dipartimento DIET e delegato Università la Sapienza per i rapporti con le PMI
  • Luigi Frati, Rettore Università la Sapienza
  • Stefano Turi, Direttore Generale Sviluppo Lazio SpA
  • Laura Tassinari, Direttore Generale FILAS SpA
  • Gianni Pittella, Vice Presidente Parlamento Europeo
  • Rappresentanti delle imprese, delle istituzioni, delle associazioni
  • Rappresentanti di spin off universitari

La grave crisi economica in atto a livello mondiale, il riposizionamento dei paesi più forti, l’aggressività dei paesi emergenti, le tensioni economiche e finanziarie che attraversano l’area Euro, si innestano sulle debolezze storiche della struttura produttiva e della capacità competitiva del nostro paese, rendendo particolarmente difficile la situazione dell’Italia.

E’ urgente far ripartire un trend di crescita stabile, necessariamente alimentato dallo sviluppo diffuso di processi di innovazione che si innestino nel tessuto produttivo del nostro paese, costituito in massima parte da PMI. Occorre, quindi, attivare iniziative e interventi che, anche a partire dai territori, vedano come protagonisti gli attori centrali della filiera dell’innovazione, il mondo dell’università e della ricerca, il mondo dell’impresa, con il coinvolgimento degli enti preposti al sostegno della ricerca e dell’innovazione, con particolare attenzione alle PMI.

Obiettivo dell’Incontro è creare nella regione Lazio opportunità e facilitazioni per l’attivazione di rapporti e reti di collaborazione tra mondo dell’università e della ricerca e PMI e tra PMI con vocazioni tecnologiche sinergiche, e di sostenere e incentivare la costituzione e la vitalità di spin off tecnologici e accademici.