Change the Game: 28 Aprile, Roma, evento annuale SGI

L’appuntamento da non perdere: il 28 Aprile ci vediamo a Roma, nella sala Tirreno, presso la Regione Lazio, per un grande incontro sui cambiamenti necessari di modello nelle diverse aree socio-economiche.

Change the Game: Dare forma al cambiamento – L’innovazione per il Lazio, l’Italia, l’Europa

Il programma prevede quattro Open Talk, secondo la formula aperta dei convegni dell’Associazione.

Mattina

  • (9,30-10,00) Accoglienza dei partecipanti
  • (10,00-10,30) Saluti delle istituzioni regionali
  • (10,30-11,00) Introduzione ai temi della giornata
  • (11,00-11,30) Il Cambiamento climatico: strategie energetiche, sostenibilità, resilienza, conversazione con Mario Tozzi e Livio De Santoli
  • (11,30- 13,00) Open Talk,  la Carta d’Intenti per l’innovazione un anno dopo. Cosa fare in Italia, le priorità per  l’Europa.

  • Pomeriggio

  • (14,00-15,00) Open Talk – (spazio Wister) Le politiche dell’innovazione e le differenze di genere. Lazio, Italia, Europa: a che punto siamo, cosa fare
  • (15,00-16,00) Open Talk – Open Innovation: il modello della collaborazione e l’internazionalizzazione
  • (16,00-17,00) Open Talk – Cultura e Competenze Digitali: la sfida del Programma Nazionale – contributi alla Consultazione Pubblica
  • (17,00) Conclusioni e chiusura lavori

Questo il link per l’iscrizione.

Todi 22 Marzo: Learning meeting su Social media, ragazzi e cyber bullismo

Locandina CYBER BULLISMO-DEFSabato 22 marzo dalle 9.00 alle 17.00 in Umbria a Todi (PG), presso i Palazzi Comunali in Piazza del Popolo,  Stati Generali dell’Innovazione e la Rete WISTER (Women for Intelligence and Smart TERritories), insieme al Comune di Todi e con la collaborazione di altre istituzioni e associazioni, organizzano il quarto learning meeting gratuito ad iscrizione obbligatoria su “Social media, ragazzi e cyber bullismo”.

Grazie al contributo delle esperte della Rete Wister, il fenomeno delle molestie in Rete sarà trattato sotto il punto di vista giuridico, sociale, psicologico, ambientale e tecnologico mettendo in evidenza, nella seconda parte della giornata, anche quanto di positivo Internet offra ai ragazzi.Si parlerà dei diversi aspetti del rapporto tra ragazzi e social, fornendo non solo dati che aiutano a capire il fenomeno ma anche consigli circa un uso consapevole di un potente strumento di emancipazione e crescita qual è il Web.

La giornata di formazione, è rivolta a genitori e insegnanti. Ai partecipanti del learning meeting tuderte sarà consegnato il primo eBook della collana WoW “Introduzione al digitale e ai social network” e un mini ebook, realizzato per l’occasione, contenente gli interventi della giornata. Un gruppo di lavoro Wister sta poi lavorando alla stesura di una guida alle molestie in rete che non riguardano purtroppo soltanto i ragazzi ma anche le persone adulte.

Ad aprire la giornata formativa gratuita “Social media, ragazzi e cyber bullismo” sarà Flavia Marzano, presidente di Stati Generali dell’Innovazione e fondatrice della rete WISTER, che presenterà le attività svolte dall’associazione a favore dello sviluppo della cultura digitale. A seguire Tiziana Medici, esperta in sviluppo locale e metodi partecipativi, illustrerà come è nata l’esperienza del “learning meeting” WISTER e l’importanza dello scambio di competenze come nuova modalità di apprendimento. Emma Pietrafesa, dottore di ricerca e cultrice della materia presso l’Università LUMSA di Roma, parlerà di cyber molestie portando le rilevazioni statistiche utili a comprendere la diffusione del fenomeno. Anna Lacci, esperta di educazione ambientale e sviluppo sostenibile, porrà l’accento sulle componenti ambientali che influiscono sulla diffusione del bullismo e quindi del cyber bullismo: dai fattori comportamentali a quelli sociali; dai rapporti diretti con la famiglia, la scuola e il territorio, a quelli indiretti con i media e il web. Laura Dalla Ragione, psichiatra psicoterapeuta e direttrice del “Centro Disturbi del Comportamento Alimentare” di Todi, esaminerà la problematica dal punto di vista psicologico, mettendo in evidenza come il web sia un nuovo modo d’incontrare se stessi e gli altri. Morena Ragone, giurista esperta in diritto delle nuove tecnologie, rifletterà insieme ai presenti sulla necessità di nuove norme a garanzia della sicurezza e della libertà della rete, presentando le normative esistenti in materia. Alessandra Donnini, informatica e direttore tecnico di un’azienda software, presenterà un progetto sviluppato da Stati Generali dell’Innovazione e WISTER per alcune scuole della regione Lazio, finalizzato a favorire l’acquisizione da parte dei ragazzi della consapevolezza che un uso non ponderato del web possa costituire un rischio di esposizione a pericoli di ordine personale e sociale. Con Nicoletta Staccioli, IT specialist e PM di progetti di tipo tecnologico, si scopriranno le campagne finora attivate per contrastare le molestie on line per comprendere quali sono i messaggi e, soprattutto, gli strumenti che queste campagne mettono a disposizione. Sonia Montegiove, informatica e formatrice, illustrerà le regole comportamentali da seguire sui social network e gli strumenti da poter usare per proteggere privacy e reputazione on line. Flavia Marzano, esperta di comunità virtuali e gestione di contenuti e docente alla Sapienza di Roma, presenterà strumenti e opportunità per trovare lavoro attraverso alla Rete e in particolare i social network. Fabiola De Toffol, project management professional e facilitatrice di processo, metterà in evidenza un altro aspetto positivo della Rete: la conoscenza condivisa e l’importanza per i cittadini di partecipare, condividere, scambiare. Rosa De Vivo, sociologa esperta di orientamento e community manager, mostrerà le occasioni offerte da Internet per creare relazioni, sperimentare le proprie passioni e consolidare le conoscenze attraverso il web learning.

Il “modello” della giornata formativa gratuita di Todi è stato tanto apprezzato da essere richiesto in altre città e sono già stati calendarizzati gli incontri di Pisa (5 maggio), Potenza (13 maggio), Fermo (nella seconda metà di settembre) e si sta pianificando Napoli e Mestre.

Consapevolezza è pertanto la parola chiave utile ad arginare i rischi presenti in Rete e sfruttare le grandi potenzialità che Internet e i social network mettono a disposizione.

Di questo e molto altro si parlerà a Todi il 22 marzo. Questo il programma dettagliato della giornata e la locandina dell’evento in formato pdf.

L’evento sarà trasmesso in streaming per maggiori info www.wister.it 

 

Lo storify sull’open talk “Smart working. La creatività connettiva del coworking urbano”. Nuova tappa della road map di #RomaSmartCity

In questo link trovi lo storify in versione estesa e qui il video post-streaming dell’open talk.

L’Informazione Geografica e le questioni di genere

geo gender

Hashtag: #gendergeo

Oggi, 5 marzo, Sul blog TANTO è stato pubblicato un post sulle tematiche di genere nell’ambito del settore della Geographic-IT.

Stati Generali dell’Innovazione contribuisce alla diffusione di quest’articolo e, insieme ad altre associazioni, vuole richiamare l’attenzione sull’importanza di una discussione sull’argomento illustrato, per orientare anche questo settore verso una maggiore consapevolezza nei riguardi della gender mainstreaming, strategia -sancita a livello internazionale (ONU, 1985) e introdotta in modo vincolante anche in ambito UE, che contribuisce a considerare il tema delle disparità di genere non soltanto come problematiche delle donne ma come opportunità per agire in tutti gli ambiti della vita dei singoli e sociale, perseguendo il perfezionamento dell’individuo e il bene comune.

Grazie in anticipo a chi lascerà un commento qui di seguito o sul blog TANTO, oppure usando l’hashtag: #gendergeo

I contributi che perverranno saranno utili per conoscere le problematiche, capire i bisogni, cogliere le opportunità legate alla dimensione di genere del mondo geo-IT.

Roadmap Roma Smart City, 7 marzo. Tappa sullo Smart Working : la creatività connettiva del coworking urbano

Nuova tappa della road map di Roma Smart City, con l’open talk che si svolgerà  il 7 marzo alle ore 17, a Millepiani (via Nicolò Odero 13), nell’ex Urban Center a Garbatella, sulla  creatività connettiva del coworking urbano. Il titolo è  Smart Working ed è oggetto di una recente proposta di Legge, elaborata da Alessia Mosca (Pd), Barbara Saltamartini (Nuovo centrodestra), Irene Tinagli (Scelta Civica).

L’open talk sarà introdotto da Nello Iacono di  Stati Generali dell’Innovazione e Enrico Parisio di Millepiani, condotto da Carlo Infante di Stati Generali dell’Innovazione e Urban Experience e vedrà la partecipazione, di alcuni protagonisti del coworking urbano, tra cui: Stefano Varano - Roma Makers, Simone Cicero – rete internazionale OUI SHARE, Alessandro Ranellucci – software 3d, organizzatore Maker Faire, Roberto Panzarani – autore di “Sense of Community e Innovazione Sociale nell’era dell’interconnessione“, Alfonso Molina – fondazione Mondo digitale, Stephen TreumanSapienza Innovazione, Gianluca PorinelliParco Scientifico di Tor vergata. Parteciperanno all’open talk anche Marta Leonori – assessore alle attività produttive e all’innovazione Roma Capitale, Paolo Masini – assessore alle periferie Roma Capitale e Andrea Catarci – presidente del VIII Municipio.

01

Continua a leggere